Mercoledì, 03 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Foto Archivio La ripartizione dei posti letto nel Messinese: ecco come cambia il quadro

La ripartizione dei posti letto nel Messinese: ecco come cambia il quadro

di

Come cambia ad oggi la mappa sanitaria nel Messinese con il nuovo disegno regionale? Nel capoluogo guadagna posti letto il Policlinico (17) con l'inserimento delle Uc di Chirurgia maxillo-facciale e Gastroenterologia, ma perde primariati (9) con l'addio di Astanteria, Neuroradiologia e Medicina legale. Il Papardo, nosocomio del capoluogo più penalizzato, si vede scomparire 76 posti, ne guadagna 19 il Bonino Pulejo-Piemonte dove sorgono le unità complesse Spinale e Radiologia e sul viale Europa Astanteria, Neurologia, Lungodegenza e Oncologia, mentre viene cancellata Ostetricia. Taormina perde Cardiochirurgia pediatrica e Gastroenterologia con la sforbiciata di 37 posti letto. Mistretta guadagna 14 posti letto con l'Uc di Riabilitazione, a Patti invece scompare l’Otorinolaringoiatria con 9 posti cancellati ma vengono assegnati due primariati, a Sant'Agata taglio analogo ma inserità un'ulteriore unità complessa. Barcellona perde 18 posti letto che si traferiscono (15) a Milazzo assieme a tutte le unità complesse, 10 in più invece a Lipari che però perde due Uc.

Rilevati alcuni errori nelle schede che dovranno essere assolutamente corretti, ma intanto dalla Regione è arrivato il diktat rivolto alle aziende affinché prendano atto delle direttive e solo successivamente, attraverso procedure differenti ed autonome, si intervenga sulle disfunzioni rilevate. Tra le note che brillano riguardano certamente la riconsiderazione del presidio di Taormina, che assieme a Irccs-Piemonte e Papardo viene elevato a DEA di I Livello, ma soprattutto la possibilità di rinfoltire le piante organiche sbloccando concorsi e stabilizzazioni.

Per le strutture dell'Asp 5 questa la situazione che si profila: Messina 708 posti letto per 73 unità operative, presidio di base “Barone Romeo” di Patti 129 posti letto con 16 Uo, presidio di base “Generale” di S. Agata 79 posti letto con 9 Uo, “S. Salvatore” di Mistretta 88 posti letto con 5 Uo, “Generale” di Milazzo 139 posti letto e 16 Uo, “Cutroni Zodda” di Barcellona 66 posti letto e 5 unità operative tutte semplici, “Civile” di Lipari 32 posti letto e 5 Uo, “San Vincenzo” di Taormina 175 posti letto e 17 Uo, 56 unità di servizio senza posti letto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook