Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Messina, si studia il miglior assetto. Buoni segnali dal test con la Jonica
SERIE C

Messina, si studia il miglior assetto. Buoni segnali dal test con la Jonica

di
Ritmi ancora non elevati per i carichi sulle gambe ma il 3-4-3 è già identitario

Un altro test per il Messina di Auteri, che continua a provare sul campo le soluzioni più adatte verso l'esordio in gare ufficiali previsto per il 4 settembre.
Ieri sgambata a Santa Teresa di Riva contro la Jonica, formazione di Eccellenza: risultato largo (2-9), divenuto così rotondo nella ripresa, ma ritmi non spesso altissimi anche per i carichi di lavoro che la squadra sente ancora sulle gambe (il gruppo si è allenato anche ieri mattina alla Cittadella universitaria dell'Annunziata).
Sotto l'aspetto degli uomini, Auteri ha schierato dal primo minuto una formazione che grossomodo potrebbe avvicinarsi a quella titolare, almeno in avvio di stagione. Daga tra i pali, difesa a tre con Trasciani, l'ultimo arrivato Camilleri e Angileri. Centrocampo con Konate a destra e Servienti a sinistra, centrali Marino e Fofana. In attacco Grillo e Catania esterni con Balde ancora lanciato da “falso nueve” mobile a creare spazi e puntare in velocità. Il primo tempo si è concluso sull'1-2 per l'Acr.

Nove reti alla Jonica

Apre Versienti al 16' che insacca su passaggio filtrante di Catania. Quattro minuti dopo pari “locale” dell'under Maccarone, il quale ribadisce in rete dopo la traversa colpita da De Clò. Poco prima della mezz'ora nuovo sorpasso “ospite” di Balde su cross da Versienti.
Nella ripresa qualche cambio tra i biancoscudati che ripartono ancora con Daga in porta, rotazione tra i braccetti under con Berto e Filì in campo. Centrocampo intatto (poi dentro Piazza per Fofana e Matese per Versienti), davanti Zuppel terminale, Napoletano a destra e Balde spostato lateralmente. Alegria con un fendente sotto la traversa riporta il punteggio in parità dopo 3 minuti ma subito Zuppel insacca con un tiro dal limite che finisce all'angolino. Dieci minuti dopo segna Balde su traversone dello stesso Zuppel, prima di firmare la personale tripletta superando il portiere avversario a tu per tu. Alla mezz'ora rete di Napoletano con una sorta di rigore in movimento, poi si scatena Piazza con una bella azione personale da sinistra. Balde fa poker appoggiando un'iniziativa di Konate, la chiude Piazza con un diagonale a due minuti dal triplice fischio.

Mercato

Sul mercato l’unica novità ufficiali di ieri è l’addio di Antonino Fusco. Dopo l’arrivo del classe 2000, Riccardo Daga, la società ha definito la rescissione consensuale con il pari età, lo scorso anno solo poche apparizioni nella fase centrale del campionato. Da valutare invece la posizione di Lewandowski. Il club resta sulle tracce di Lorenzo Checchi, difensore ex Imolese sul quale però nelle ultime ore si è fiondata con decisione anche l’Alessandria. Oltre al ritorno di Camilleri, l’Acr potrebbe comunque fare ancora qualcosa nel pacchetto arretrato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook