Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Messina, il tecnico sarà Auteri. Oggi Sciotto incontra Pitino
SERIE C

Messina, il tecnico sarà Auteri. Oggi Sciotto incontra Pitino

Oggi il ds in pectore Pitino incontra Sciotto per programmare cominciando dalla scelta dell’allenatore
Messina, Sport
Gaetano Auteri

La fumata bianca, per l’avvio della stagione sportiva 2022-2023 del Messina, è in programma per oggi.
Nel pomeriggio, infatti, è atteso l’arrivo in città del diesse in pectore Marcello Pitino che incontrerà il presidente Pietro Sciotto (in mattinata presenzierà la conferenza sulla campagna del crowdfunding) per limare gli ultimi dettagli sulla pianificazione della nuova annata calcistica e cominciare a guardare al futuro con rinnovato ottimismo.
La prima freccia da inserire nella faretra biancoscudata è quella dell’allenatore. A meno di clamorosi colpi di scena dell’ultima ora, a guidare la squadra dello Stretto sarà l’esperto Gaetano Auteri. Tecnico molto preparato, grande conoscitore della categoria e uomo dalle idee tecniche propositive che fa del 3-4-3 quasi uno stile di vita.
Fra le altre cose si andrebbe a ricomporre una coppia collaudatissima che ha lavorato in diverse piazze insieme, a cominciare dalla stagione 1992-93, quando nella Leonzio allenata da Osvaldo Jaconi, Marcello Pitino era un giovane ds e Gaetano Auteri, lasciato il calcio giocato causa infortunio, iniziò a collaborare proprio con mister Jaconi. I due, oltre alla parentesi con l’Atletico Catania (in cui Auteri, in attesa di conseguire il patentino, svolse il ruolo di preparatore dei portieri) hanno lavorato gomito a gomito anche con il Catanzaro nella stagione di Seconda Divisione 2009-2010 e con la Nocerina nel campionato di Prima Divisione 2012-2013. Carattere forte, attaccante da calciatore e anche da allenatore, Auteri ha vinto ben tre campionati di serie C, con il Gallipoli (in C2), con la Nocerina e con il Benevento, portando i sanniti, nel 2016, per la prima volta fra i cadetti.
Il trainer nativo di Floridia, dunque, è pronto ad abbracciare una nuova esperienza nella sua Sicilia. E l’aria di casa fra proprio bene ad Auteri che, nella sua ultima esperienza nell’isola, vinse il campionato di serie D con il Siracusa (2009). Sempre in Sicilia, qualche anno prima, aveva portato l’Igea Virtus fra i professionisti vincendo a suon di gol e di giocate spettacolari l’allora campionato Interregionale.
Il presidente Pietro Sciotto non ha mai nascosto di amare le squadre che adottano un calcio offensivo. E Auteri, sotto questo punto di vista, rispecchia in pieno le idee del patron di Gualtieri Sicaminò.
Vivaio. Le prossime 48 ore saranno molto importanti anche per quel che concerne il settore giovanile, ancora al palo dopo l’interruzione della collaborazione con la Fair Play.
A quanto pare Roberto Buttò dovrebbe declinare l’invito ad occupare il ruolo di responsabile del vivaio e già oggi potrebbe comunicare a Sciotto la sua volontà di non accettare l’incarico. La prima opzione sul tavolo è quella che porta al duo Antonio e Piero Russo, i quali sarebbero pronti per prendere le redini del settore giovanile e punterebbero sulla continuità tecnica per quel che riguarda l’under 17 e l’under 15 nazionale con Peppe Cosimini e Carmelo La Spada che dovrebbero continuare il lavoro iniziato un anno fa. Un volto nuovo, invece, guiderà la formazione della Primavera 4. Anche Carmine Coppola ha avuto più di un abboccamento per guidare la «cantera» biancoscudata e si tratta di una strada non del tutto abbandonata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook