Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Messina, dopo Lo Monaco saluta anche il ds Argurio
SERIE C

Messina, dopo Lo Monaco saluta anche il ds Argurio

di
Quasi una fisiologica conseguenza, considerato il lavoro portato avanti spalla a spalla dai due dirigenti sin da luglio, ma scelta motivata da ragioni differenti.

Dopo il direttore generale Pietro Lo Monaco anche il direttore sportivo Christian Argurio lascia il Messina. Quasi una fisiologica conseguenza, considerato il lavoro portato avanti spalla a spalla dai due dirigenti sin da luglio, ma scelta motivata da ragioni differenti. Nessuna frattura tra il ds e il presidente Pietro Sciotto, che si sono lasciati bene come testimonia la rescissione consensuale depositata in Lega ieri mattina e ufficializzata con un comunicato serale. Argurio ha rinunciato a un triennale preferendo la coerenza di non proseguire un lavoro iniziato con un'interfaccia operativa ora venuta meno. Ma sulla scelta probabilmente ha anche inciso l'impossibilità di potere contare su un budget adeguato per piazzare colpi mirati, togliendo dunque il proprio nome da una campagna di rafforzamento che immaginava differente dall'esclusiva ricorsa al minutaggio.

Sul mercato le trattative portate avanti nelle ultime settimane rischiano adesso di ancorarsi. Note quelle avviate per gli under: nel mirino erano finiti l'esterno sinistro Christian Celesia (2002 di scuola Torino attualmente all'Alessandria) e Riccardo Burgio (2001 dell'Atalanta in prestito al Piacenza), ex compagno dell'unico innesto fin qui formalizzato, Antony Angileri (2001 arrivato dalla Sampdoria). Era già stato individuato il sostituto di Ante Vukusic: anche lui ieri ha rescisso il proprio contratto con il Messina. Per sostituirlo individuata una seconda punta rapida 29enne di origini africane. Per un eventuale rinforzo a centrocampo era arrivato un “feedback” positivo per un ultratrentenne con un passato di livello, anche questo non italiano. E in caso di partenza di uno dei difensori in organico, sondati Ivan De Santis del Monopoli ma anche un altro centrale esperto attualmente nel Girone C di Serie C.

In uscita non dovrebbero esserci particolari movimenti: confermato Marginean che pure ha ricevuto offerte interessanti, così come Damian (entrambi sono in prestito, rispettivamente da Sassuolo e Ternana). Richieste giunte anche per Fazzi e Mikulic.

Adesso si andrà avanti seguendo la linea tracciata oppure si cambierà rotta scegliendo un altro operatore che avrà meno di dieci giorni per intervenire? Qualche contatto c'è stato nelle scorse ore, senza fumata bianca.

Intanto la squadra ha continuato a lavorare allo “Scirea” di Santa Lucia del Mela per preparare la trasferta di Francavilla Fontana. Come promesso nel video-appello di mercoledì, il presidente Pietro Sciotto dopo due mesi di assenza da allenamenti e partite ha partecipato alla seduta, provando a dare sostegno e carica ai tesserati.

Attese novità nelle prossime ore, infine, per quanto riguarda la Primavera 4. È stato infatti scelto il sostituto di Ezio Raciti, “promosso” in prima squadra. Il suo posto sarà occupato dal milazzese Lorenzo Alacqua, esperto tecnico che in carriera ha guidato tra le altre Taranto, Siracusa, Palazzolo, Igea e Vittoria: manca solo l'ufficialità. Ma qualcosa nel settore giovanile potrebbe cambiare anche a livello dirigenziale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook