Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Messina studia le mosse anti-Palermo. Anche Fazzi tra i disponibili
SERIE C

Il Messina studia le mosse anti-Palermo. Anche Fazzi tra i disponibili

di

L'ufficialità era solo attesa e puntuale è arrivata ieri pomeriggio. Nicolò Fazzi è un nuovo giocatore del Messina. Il duttile centrocampista, classe 1995, si è legato ai biancoscudati da svincolato dopo il fallimento della Sambenedettese e con una carriera di tutto rispetto alle spalle nonostante ancora la carta d'identità sia dalla sua parte. Cresciuto nella Fiorentina, nel corso della proprio cammino nel calcio professionistico ha indossato le maglie di Perugia, Virtus Entella, Cesena, Livorno, Padova e Crotone, squadra quest'ultima con cui ha esordito in Serie A. L'atleta toscano, arrivato in riva allo Stretto mercoledì, ha già svolto il primo allenamento con la squadra e dovrebbe essere convocato già per la sfida di domani contro il Palermo. Difficile che mister Sasà Sullo lo schieri dal primo minuto, ma è stato provato in diverse soluzioni di gioco. Fazzi è stato ingaggiato come esterno, prevalentemente per agire a destra, ma può essere impiegato anche come mediano (ruolo in realtà in cui c'è abbondanza), sulla trequarti e anche più indietro.

Non si sono ancora uniti al gruppo, invece, Marginean e Vukusic. Entrambi arriveranno in Sicilia la prossima settimana, una volta superati i problemi logistici, e probabilmente inizieranno ufficialmente la propria avventura biancoscudata dalla trasferta di Monopoli. Atteso anche l'inserimento definitivo in gruppo del trequartista Manuel Milinkovic, per il quale si attende il completamento delle procedure burocratiche. A Vibo difficilmente partirà dall'inizio l'esterno campano Russo, che molto bene aveva fatto all'esordio a Pagani. Le sue condizioni fisiche non sono ottimali, dunque non sarà probabilmente rischiato. Cosa farà Sullo? Potrebbe irrobustire la mediana inserendo al contempo Fofana, Konate e Damian, con uno dei tre a fare da pendolo fra centrocampo e trequarti, mentre Balde più laterale invece che seconda punta e Simonetti a destra. Insomma, un 4-3-3 che possa diventare 4-5-1 in fase difensiva e 4-2-3-1 in attacco.

Le buone notizie sono in difesa dove si va verso la prima convocazione del “gigante buono” Mikulic, mentre stanno decisamente meglio sia Carillo che Celic. Dovrebbero essere proprio loro a due a partire titolari al centro della difesa. Reparto completato da Sarzi a sinistra e Morelli a destra. Giorno dopo giorno il Messina prende sempre più forma, anche se la vera creatura costruita dal ds Christian Argurio e affidata alle mani di Sullo si vedrà solamente tra qualche settimana, quando sia a livello fisico che anche di idee, tutti saranno pienamente integrati e sintonizzati. Intanto, però, c'è da confermare i buoni segnali delle prime due uscite. Anche perché fare punti è essenziale per la classifica ma in questa fase anche per il morale.

Intanto non è ancora partita la prevendita per il derby. Si attendono ancora le decisioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive sull'eventuale disputa a porte aperte e a quali condizioni della sfida a Vibo. L'unica certezza è il divieto di trasferta per i tifosi ospiti del Palermo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook