Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Delusione Fc Messina: niente ammissione in C, Picerno al posto del Gozzano
SERIE D

Delusione Fc Messina: niente ammissione in C, Picerno al posto del Gozzano

di

L'autentica festa che ha seguito la vittoria in finale playoff contro la Gelbison, la corsa contro il tempo per rispondere a tutte le prescrizioni e poi le ripetute dichiarazioni ottimistiche sull'ammissione considerata certa in Serie C: oggi hanno il sapore della beffa per l'Fc Messina. Il Consiglio federale, infatti, a seguito della rinuncia del Gozzano e vista la relazione della Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi e della Covisoc, ha deciso di spianare la strada all'Az Picerno come nona “neo-promossa” dalla Serie D. La rinuncia dell'Aglianese, prima davanti ai giallorossi nella “griglia Lnd” dalla D, non è servita almeno al momento a garantire un posto tra i professionisti alla compagine peloritana. La quale non aveva fatto domanda per il ripescaggio, giocando tutte le carte con un “all in” sul tentativo di ammissione, usando questo metodo sia per risparmiare ulteriori investimenti tra fondo perduto e doppia fideiussione, ma anche per cercare di aggirare la problematica stadio.

Fatale è stata la fideiussione emessa dalla Credit Gorius, banca americana con sede ad Hong Kong e Svizzera, non figurante tra quelle inserite nella lista diramata dalla Figc. Inoltre, la documentazione sarebbe risultata in un'altra parte incompleta. La fiducia sbandierata, gli sforzi profusi dallo staff e il tentativo di rimediare in pochi giorni ai “buchi” lasciati duranti l'anno, non si sono rivelati positivamente decisivi. Con l'Fc che si è fermato proprio sul più bello. E adesso? Sarà Serie D, anche se la società ha annunciato la volontà di ricorrere al Collegio di Garanzia del Coni entro il 29 luglio e poi eventualmente al Tar (in questo caso un cambio di rotta porterebbe a integrazioni in sovrannumero).

Per quanto riguarda i ripescaggi, al Consiglio erano arrivate domande di integrazione di organico da Arezzo, Alma Juventus Fano, Cavese, Fidelis Andria, Latina, Lucchese, Pistoiese e Siena. Il Bisceglie ha presentato domanda di riammissione, ma non essendosi verificata alcuna situazione prevista dall’art.49, comma 5 bis delle Noif, la domanda è stata ritenuta inammissibile. Preso atto del parere delle Commissioni e dei criteri fissati dal comunicato ufficiale 285/A del 14 giugno, il Consiglio ha votato la seguente graduatoria per l’integrazione dell’organico in Serie C: Latina, Fidelis Andria e Siena provenienti dalla Serie D e Lucchese, Alma Juventus Fano e Pistoiese dalla Lega Pro (gli eventuali ripescaggi avvengono in maniera alternata, quest’anno con priorità alle società di Interregionale). Gli inserimenti in organico ufficiali arriveranno però tra 2 e 3 agosto.

Successivamente, il Consiglio ha votato all’unanimità di ammettere in sovrannumero in Serie D la rinunciataria Gozzano tenuto conto della straordinarietà della situazione determinatasi a causa della pandemia da Covid-19.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook