Domenica, 01 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport L'arbitro messinese Santoro promosso, polemica sull'assenza di strutture per l'allenamento
COMUNE

L'arbitro messinese Santoro promosso, polemica sull'assenza di strutture per l'allenamento

di
calcio, comune di messina, Messina, Sicilia, Sport
Alberto Santoro

Una buona notizia seguita da una di segno opposto. Il nome di Messina che rimbomba in tutta Italia, nel bene e nel male. Perché se da un lato è motivo di vanto e soddisfazione la promozione alla Can A e B dell'arbitro Messinese Alberto Santoro, il quale ha rinnovato i fasti della sezione messinese dell'Aia, che ha prodotto negli anni tanti fischietti di caratura nazionale e internazionale, dall'altro si registra la mancanza di impianti adeguati in cui il direttore di gara può e deve allenarsi.

Un paradosso su cui puntano l'attenzione, con una interrogazione all'Amministrazione, i consiglieri comunali Giovanni Caruso e Giovanni Scavello. «La lieta notizia tuttavia ha riportato alla ribalta le condizioni in cui per converso sono costretti ad allenarsi gli arbitri della sezione messinese, l'unica che in Italia non è dotata di strutture sportive che consentono ai nostri fischietti di potere effettuare la preparazione fisica in luoghi idonei - rimarcano il rappresentante del Gruppo Bramanti sindaco e quello della Lega Salvini premier - Risulta agli scriventi consiglieri infatti che gli associati Aia siano costretti a svolgere i loro allenamenti all'aperto, utilizzando la pista ciclabile della riviera nord, ovvero gli spazi di Villa Dante, in quanto nessun impianto sportivo del Comune di Messina è ad essi destinato».

Ritengono, pertanto, che il Comune di Messina debba intervenire a sostegno della sezione messinese dell'Associazione italiana arbitri, «che tanto lustro ha dato e continuerà a dare al nome della città mediante le prestazioni di Santoro, che dopo anni consentirà a Messina di tornare a calcare i campi della Serie A e della Serie B». Da qui la richiesta al sindaco Cateno De Luca e all'assessore comunale allo Sport Francesco Gallo di rispondere a due semplici ma importantissimi quesiti: «Quali interventi si ritiene di porre in essere per eliminare le segnalate criticità?» e «vi è la possibilità di destinare un impianto sportivo comunale alla sezione messinese di Aia?».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook