Domenica, 17 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE D

Acr Messina subito eliminata dalla Coppa Italia

di

Sul sintetico dello “Scrofani-Salustro” la matricola Marina di Ragusa, grazie a un rigore trasformato da Mistretta a metà della ripresa, supera il turno preliminare di Coppa Italia di Serie D. La squadra peloritana, priva di alcuni elementi, non ha demeritato e in diverse occasioni nel primo tempo e nei minuti di recupero della ripresa ha avuto buone occasioni per riportarsi in parità. Anche la squadra iblea ha avuto le sue opportunità per mettere al sicuro il risultato ma, in fase conclusiva, non è stata molto fortunata.

Si comincia con azioni alterne ma con il gioco che ristagna soprattutto nel settore del centrocampo. Al 10' il difensore Carnemolla si fa luce e dalla distanza lascia partire un tiro che sfiora il palo. Al 13' Crucitti, buona la sua prova, su punizione dal limite dell'aria impegna severamente Di Carlo che si rifugia in angolo. Altra occasione per i peloritani al 18' sempre su punizione calciata da Ott Vale ma anche questa volta il tiro è impreciso e al 19' lo stesso attaccante da ottima posizione calcia alto.

Il Marina si fa vivo dalle parti del Messina al 43' con un violento tiro di Mauro che sorvola di poco la traversa. Prima del riposo, Ott Vale di testa sfiora il palo alla sinistra di Di Carlo.

Si riprende e all'8' gli iblei, vicini al vantaggio, con Maiorana che dopo una serie di dribbling entra in area e calcia a botta sicura ma Avella respinge con bravura. La partita si sblocca al 24' quando in area viene strattonato Bonfiglio, per il direttore di gara non ci sono dubbi e indica il dischetto per un rigore che Mistretta realizza. Al 29' su azione di contropiede Bonfiglio non riesce a liberare Mistretta che era tutto solo in area e l'azione sfuma. Al 37' Iannizzotto ben servito da Giuliano viene anticipato al momento del tiro da Sampietro.

I minuti finali sono tutti appannaggio del Messina che cerca in ogni modo di portarsi in parità ma si espone ai contropiedi degli iblei, così è al 47' quando Di Vincenzo spara alto da buona posizione. Infine al 48' Crucitti si trova a tu per tu con Di Carlo ma l'intervento dell'estremo difensore ibleo è decisivo salvando così il risultato per la propria squadra.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook