Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IN COMMISSIONE SPORT

Messina, fumata nera per il "bando stadi"

di

Riflettori accesi, come fosse un posticipo serale di Serie A. La concessione pluriennale degli stadi tiene banco a Palazzo Zanca, argomento cruciale non solo per meri interessi patrimoniali del Comune legati all'uso degli impianti, ma anche perché i tifosi del Messina ripongono molte speranze sui bandi promessi dal sindaco Cateno De Luca. Sperano che l'appetibilità delle strutture possa attrarre imprenditori in grado di valorizzare la prima squadra della città.

Preoccupano i tempi, ma soprattutto la volontà politica. Fino ad oggi e da anni tutti i tentativi sono andati in fumo. Ora si sta provando l'accelerata. La bozza dopo le condizioni base poste con un atto di giunta, è approdata in Commissione Sport. I commissari sembrano intenzionati a modificare sostanzialmente i contenuti, dapprima era stato chiesto all'assessore Pippo Scattareggia di ritirare lo schema definito dall'Amministrazione, successivamente si è optato per una maxi emendamento.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook