Domenica, 26 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE D

Il Messina stacca la spina prima delle ultime fatiche

di

Tanto atteso, è arrivato oggi lo sciogliete le righe disposto da Oberdan Biagioni, che ha dato il via alle partenze di un po’ tutti i giocatori verso casa; tre giorni utili per staccare la spina dopo le ultime fatiche di campionato e coppa, e prepararsi al rush finale.

La sosta del campionato non può interrompere l’inerzia favorevole delle prestazioni dei giallorossi, protagonisti di una striscia di quattro risultati utili. Un filotto incoraggiante per affrontare con sicurezza un finale di stagione impegnativo, come ha dichiarato Francesco Barbera, giovane difensore giallorosso.

“Sì – ha commentato il terzino classe ‘2001 – per noi è un buon periodo, e la vittoria esterna contro il Gela lo ha confermato. Il nostro, in questi ultimi tempi, è un miglioramento costante; tutti vogliamo far bene per il Messina e stiamo lottando per raggiungere il nostro obiettivo comune, la salvezza”.

Un momento positivo anche per l’”under” cresciuto in casa, confermatosi dopo gli esordi della scorsa stagione.

Anche per me questo è un momento positivo; quando la squadra va bene è più facile anche per il singolo far bene. Sento la fiducia della società, che sta puntando tanto su di me, e questo mi aiuta anche in campo; per me, questa è una fase di crescita, e si vede anche dalle presenze in campo: lo scorso anno mi ero fermato a tre partite, in questa stagione, invece, sto giocando con continuità. Certo, è una bella sensazione indossare la maglia giallorossa; era il mio sogno, anche se immaginavo scenari e campionati diversi da quello di serie D. In ogni caso, giocare e difendere i colori della squadra della mia città è sempre una bella esperienza”.

Il gruppo, concetto che in questi giorni viene continuamente sottolineato in casa giallorossa, sembra essere l’elemento in più per il finale di campionato.

“Se i risultati stanno arrivando, lo si deve anche al gruppo, sempre più unito. Anch’io mi sono integrato perfettamente con i compagni, che mi hanno aiutato tanto e sostenuto soprattutto nei momenti più difficili. Sono tutti bravi ragazzi, e in questo gruppo i più anziani non ti fanno pesare la loro maggiore esperienza: tutti, over e under, siamo sullo stesso livello”.

Alla ripresa del campionato, dopo la sosta, ci sarà subito la stracittadina contro il Città di Messina, partita attesa per tanti motivi.

“Sì, ci teniamo particolarmente a questa partita, anche per la classifica. Abbiamo iniziato a prepararla già in questa settimana, perché non vogliamo tralasciare nulla. All’andata abbiamo perso la sfida, al “Franco Scoglio” non vogliamo ripetere l’errore”.

Acr Messina protagonista anche in Coppa Italia, dopo l’incoraggiante pareggio esterno conquistato nella semifinale di andata.

“Il pareggio di Giulianova indubbiamente ci agevola. Io sono molto ottimista, e a questo punto penso che siamo quasi in finale, sia perché in casa loro abbiamo fatto bene, sia perché davanti ai nostri tifosi li possiamo battere”.

Quello dei tifosi resta al momento l’unico tasto dolente. La contestazione dei club organizzati contro la dirigenza giallorossa non si è ancora fermata, nonostante gli ultimi risultati positivi.

“E’ inevitabile – ha concluso Barbera - che risentiamo un po’ di questa situazione. Noi ce la stiamo mettendo tutta per farli riavvicinare alla squadra e farli tornare allo stadio per sostenerci, e penso che questo i nostri tifosi lo abbiano capito”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook