Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Calcioscommesse, sono trenta gli indagati
MESSINA

Calcioscommesse, sono trenta gli indagati

di
calcio scommesse, Messina, Sport
Calcioscommesse, sono trenta gli indagati

Trenta indagati tra professionisti, ex giocatori e allenatori, scommettitori illegali del pianeta calcio. Ma anche calciatori e tecnici in attività. Al centro le “combine” che si sarebbero verificate nel Girone C di Lega Pro tra il 2015 al 2106, su almeno quattro partite “sospette” gioca - te dall’Acr Messina. È la svolta nell’inchiesta sul Calcioscommesse aperta dal sostituto procuratore di Messina Francesco Massara a marzo scorso, con la Finanza che eseguì perquisizioni e sequestri a tappeto in studi professionali e abitazioni private. Al centro di tutto secondo la Procura l’ex calciatore Arturo Di Napoli, in arte “Re Artù”. È proprio questo il nome in codice dato all’inchiesta che adesso a quanto pare è giunta alla conclusione. Contestate a vario titolo l’associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva, la truffa, e l’alterazione dei risultati sportivi prevista nella normativa calcistica di riferimento. Ci sono almeno quattro nuovi nomi “eccellenti” che fanno parte del novero di indagati: l’ex vice presidente dell’Acr Messina Pietro Gugliotta, gli ex allenatori del sodalizio peloritano Gianluca Grassadonia e Raffaele Di Napoli, e poi l’ex centrocampista peloritano Carmine Giorgione.

Altri particolari potete leggerli nell'edizione cartacea

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook