Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società La “Madonna con Bambino e San Giovannino” andrà all’asta il 25 novembre: appello di 250 messinesi
L'APPELLO

La “Madonna con Bambino e San Giovannino” andrà all’asta il 25 novembre: appello di 250 messinesi

di

Non c’è tempo da perdere. Il 25 novembre, cioè tra pochi giorni, la Casa d’aste parigina “Artcurial” batterà la vendita di un capolavoro di Girolamo Alibrandi, la “Madonna con Bambino e San Giovannino”. Per questo motivo un comitato spontaneo di cittadini ha rivolto un appello a Elvira Amata, la nuova assessora ai Beni culturali della Regione siciliana, perché intervenga tempestivamente affinché la tela del grande pittore messinese venga acquisita al patrimonio artistico siciliano.
A firmare la lettera aperta numerosi storici dell’arte, intellettuali e semplici cittadini. Sono almeno un centinaio. A cominciare da Teresa Pugliatti, Franca Campagna Cicala, Gioacchino Barbera e Caterina Di Giacomo, già direttori del Museo regionale, Mirella Vinci, soprintendente ai Beni culturali, Grazia Musolino, già dirigente della Soprintendenza e del Museo, Tosi Siragusa, direttrice della Biblioteca regionale. E tanti altri ancora.
Cosa si possa fare in soli sei giorni per tentare di acquistare il dipinto è difficile dirlo, ma è certo che bisogna mettere in campo tutte le risorse umane e istituzionali perché quanto meno si riesca ad avere un contatto con la nota Casa d’aste francese e magari avviare una trattativa privata. La cifra di partenza d’altronde non è proibitiva, 60-80mila euro, e sicuramente saranno tanti i collezionisti o i rappresentanti di istituzioni museali mondiali, che vorranno mettere le mani sopra un quadro di questa importanza e valore artistico del Cinquecento italiano. I firmatari della lettera tengono a sottolineare che, pur consapevoli dell’attuale grande difficoltà, nell’avviare e condurre in porto l’acquisizione, intendono questa loro iniziativa, come un’espressione di affezione al patrimonio artistico della città.
Il quadro, una tavola trasferita su tela, come si evince bene dalla fotografia è di una bellezza abbagliante con i suoi colori e la sua armonia, che esaltano la pennellata di un autore ritenuto tra i più interessanti e significativi del Rinascimento. Il nostro dipinto ricorda molto la “Madonna dei Giardini” – che si trova nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano Medio –, una delle opere più famose e più belle dell’artista, di poco successiva. Della “Madonna con Bambino e San Giovannino” esistevano fino a oggi solo foto in bianco e nero, dal momento che era sparito da tempo dal mercato antiquario, dal momento che era entrato a far parte dal 1983 della collezione privata di un anonimo che l’acquisì, sempre a Parigi, per 200mila franchi. Al tempo il dipinto fu accompagnato da un certificato di Mina Gregori, una delle più autorevoli studiose italiane, che l’attribuiva a Cesare da Sesto e Cesare Bernazzano.
Da allora non si era saputo più nulla, fino a quando il quadro non è tornato in circolazione. A scoprirlo lo storico dell’arte di origini messinesi, Ranieri Melardi, esperto dell’artista peloritano, che la scorsa settimana ha lanciato un accorato appello, attraverso un articolo a firma di Milena Romeo, perché la Regione siciliana partecipasse all’asta. Ma da allora non è accaduto nulla. E questo anche perché il neo presidente della Regione, Renato Schifani, non aveva ancora nominato l’assessora alla Cultura.
Nel 1987 la Regione intervenne, nel caso delle tavole di “San Pietro e San Paolo”. Decisivo in quel frangente fu l’attribuzione al grande artista messinese delle due opere da parte di Sergio Marinelli, con un saggio sulla rivista “Paragone”. Altro elemento che legherebbe le due tavole alla Madonna di cui parliamo è il dibattito, tutt’ora in essere, tra chi sostiene che la tela (che ricordiamo si trovava su tavola) della “Madonna con Bambino e San Giovannino” costituirebbe la parte centrale di un trittico ai cui lati sarebbero stati i due Santi. Contro questa ipotesi si schiera Teresa Pugliatti, a favore Campagna Cicala, tra le maggiori esperte di Alibrandi, che ritiene che il legame tra le tre opere sta nelle peculiarità morfologiche dell’albero che si trova alle spalle della Vergine del tutto simile a quello dietro San Paolo.

Base d’asta 60.000/80.000 euro. Sull’autenticità e il valore del dipinto si sono già pronunciati storici dell’arte autorevoli. I sottoscritti 246 cittadini, confidando nella sensibilità e nella fattiva operosità di Elvira Amata, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, chiedono che la Regione Siciliana intervenga con la massima urgenza per acquisire quest’opera e restituirla a Messina, che ha dato i natali al pittore e ne conserva le testimonianze più significative in gran parte esposte al Museo Regionale.

I firmatari

Vincenzo Abbate - Federico Alagna - Rosamaria Alibrandi - Claudia Aliotta - Giuseppa Alizzi - Lilli Aloisio - Benedetta Alosi - Angelika Ansaldo Patti - Nicola Antonazzo - Sveva Arcovito - Grazia Arena - Nino Armeli - Ninni Artemisia - Giuseppa Asta - Pippo Azzolina - Antonio Baglio - Marica Bandieramonte - Gioacchino Barbera - Liliana Barbera - Fabio Bedulli - Sergio Bertolami - Francesca Billé - Patrizia Billè - Giuseppina Bonanno - Gloria Bonanno - Attilio Borda Bossana - Francesca Borgia - Natale Borgosano - Salvatore Bottari - Valeria Bottari - Carmelo Briguglio - Patrizia Briguglio - Virginia Buda - Rocco Burgio - Mario Caggegi - Antonio Calabrese - Francesco Calogero - Lillina Calvo - Luciana Caminiti - Antonio Campagna - Lorenzo Campagna - Franca Campagna Cicala - Francesco Paolo Campione - Maria Cannatà - Laura Cappuccio - Paola Cardiano - Giuseppe Carullo - Rosa Catania Cucchiara - Oriana Celesti - Giampaolo Chillè - Franco Chillemi - Cettina Chiofalo - Antonino Cicero - Cinzia Cigni - Francesco Cimino - Caterina Ciolino - Josette Clemenza - Roberto Cobianchi - Antonella Cocuccio - Francesco Coglitore - Nino Conti Nibali - Sergio Conti Nibali - Lina Coppo - Biancamaria Cordovani - Giovanna Costantino - Alba Crea - Maria Cucè - Carmen Currò - Elvira D’Amico - Raffaella D’Amico - Michela D’Angelo - Rosario D’Anna - Fabio D’Arrigo - Agostino De Caro - Sergio De Cola - Antonella De Fichy - Luigi De Gregorio - Paola De Gregorio - Maria De Leo - Concetta De Luca - Lietta De Salvo - Eleonora Della Valle - Saverio Di Bella - Caterina Di Giacomo - Gianni Di Giacomo - Sergio Di Giacomo - Angela Di Giovanni - Lucietta Di Paola - Anita Di Stefano - Marialaura Dini - Eugenio Enea - Mario Falcone - Giacomo Farina - Ida Fazio - Vincenzo Fera - Giancarlo Ferlito - Giovanni Franciò - Francesco Galletta - Anna Maria Garufi - Antonia Gasparro - Nicola Gazzamo - Gioacchino Gazzara - Giuseppa Gemellaro - Lorenzo Genitori - Marisa Genovese - Paolo Ghirlanda - Luigi Giacobbe - Pietro Giacopello - Enrico Giannitrapani - Giuseppe Giordano - Cesare Giorgianni - Agostino Giuliano - Giovanni Giura - Eliade Maria Grasso - Filippo Grasso - Maria Katja Guida - Nicolò Gullì - Luigi Hyerace - Marina Iannello - Caterina Ingoglia - Marcello Ingrassia - Giovanna La Maestra - Luigi La Rosa - Elena La Spada - Antonio Lanfranchi - Giulia Lanfranchi - Sara Lanfranchi - Stefania Lanuzza - Rosalba Lazzarotto - Adolfo Leporino - Davide Liotta - Giuseppa Liotta - Giuseppe Lipari - Lidia Lo Schiavo - Fabrizio Longo - Francesca Luppino - Giuseppe Magazzù - Francesco Maggio - Alessandro Mancuso - Antonella Mangano - Nino Mantineo - Rosa Manuli - Luciano Marabello - Rosa Marchese - Rosa Marra - Giovanna Martines - Laura Martines - Federico Martino - Giuseppe Martino - Pippo Martino - Ranieri Melardi - Giovan Giuseppe Mellusi - Domenico Mento - Rosanna Merlino - Rossella Merlino - Cettina Messina - Marcello Minasi - Paolo Musarra - Grazia Musolino - Rossella Musolino Savica - Cesare Natoli - Maria Luisa Natoli - Daniela Novarese - Antonella Nuccio - Francesco Nuccio - Carmela Orlando - Franca Orlando - Mariangela Orlando - Deborah Orto - Rosaria Ottanà - Stella Paino - Rosa Maria Palermo - Tina Palmisano - Sabrina Pandolfo - Maria Pia Pavone Alajmo - Antonella Piazza - Daniela Picciolo - Daniela Pistorino - Mariangela Pizzo - Giuseppe Polizzi - Silvana Polizzi - Carmen Pollicino - Corradina Polto - Daniele Pompeiano - Concetta Prestipino Giarritta - Santi Prestipino Giarritta - Valentina Prudente - Carmelina Puccio - Teresa Pugliatti - Carmen Puglisi - Giovanna Quartarone - Annalisa Raffa - Massimo Raffa - Giuseppe Rando - Giuseppe Restifo - Rosalba Ristagno - Gerardo Rizzo - Marilù Roberto - Maria Teresa Rodriguez - Angela Ruggeri - Domenica Ruggeri - Alessandra Salutari - Angelo Salvo - Marietta Salvo - Mario Sarica - Flavia Scalici - Rita Scamardi - Rosaria Scandurra - Pietro Scardilli - Hermann Schultze - Elena Scrima - Melina Sergi Prudente - Valeria Sestini - Antonietta Signorino - Guido Signorino - Salvatore Signorino - Pia Simone - Tommasa Siragusa - Irene Spadaro - Dina Spagnolio - Salvatore Speziale - Maria Spiccia - Claudio Staiti - Silvia Staiti - Mimma Stornante - Rina Stracuzzi - Cleide Sturniolo - Fabio Todesco - Sergio Todesco - Giovanni Travagliato - Aldo Trifiletti - Francesco Tripodi - Luciano Troja - Daniela Uccello - Mariella Urzì - Antonella Vadalà De Leo - Francesca Valbruzzi - Daniela Villari - Mirella Vinci - Antonio Virgilio - Mariateresa Zagone - Maria Zappalà - Marcello Zappia - Marco Zappia - Amina Zavan - Mariachiara Zucchetti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook