Mercoledì, 06 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Messina, sette chiese italogreche riaprono le porte d’estate
IL PROGRAMMA

Messina, sette chiese italogreche riaprono le porte d’estate

S’intrecciano cultura e musica. Martedì visite a Mili, Itala, Mandanici, Alcara, Frazzanò, Casalvecchio e San Fratello

È stato presentato nella Sala ovale “Caponnetto” di Palazzo Zanca il programma delle “Notti d’estate nelle chiese italogreche”, che aprirà al pubblico in contemporanea sette testimonianze della cultura e della spiritualità orientale presenti sul territorio metropolitano di Messina. Presenti Sebastiano Busà, per il Coordinamento associativo per la tutela e la valorizzazione della chiesa normanna di Mili; Shara Pirrotti, per l’associazione culturale S. Nilo-sezione di Messina; Ivan Tornesi, per la Pro loco Messina Sud; Domenico Crisafulli, per la Pro loco “Giovannello da Itala”; Andrea Miano, per la Pro loco di Casalvecchio Siculo.
Dopo il successo delle prime aperture in rete delle chiese italogreche della Città metropolitana di Messina del 21 maggio scorso, Centro turistico giovanile gruppo Lag di Mili San Pietro e Pro loco Messina Sud in seno al Coordinamento associativo per la tutela e la valorizzazione della chiesa normanna di Mili e associazione culturale S. Nilo-sezione di Messina, hanno deciso di promuovere altri quattro appuntamenti di apertura di alcuni dei siti più significativi del medioevo siciliano. Ai sei monumenti aperti in occasione della prima iniziativa di sabato 21 maggio, nelle aperture, in calendario per i giorni 21 giugno, 21 luglio, 21 agosto e 21 settembre, si aggiungerà anche quello della chiesa della SS. Annunziata, a Mandanici.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook