Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Oggi Messina riabbraccia la Patrona: festa della Madonna della Lettera
L'EVENTO

Oggi Messina riabbraccia la Patrona: festa della Madonna della Lettera

di
Dopo i due anni di pandemia, oggi si torna a festeggiare secondo tradizione la Madonna della Lettera

Torna dopo due anni di stop doloroso e forzato torna, con tutte le sue tradizioni il momento dei festeggiamenti per la Madonna della Lettera, patrona della città. Tantissimi sono i fedeli che attendono con trepidante emozione l’appuntamento di oggi alle 18,30, quando, dopo la pandemia, tornerà a sfilare, la processione dell’antico fercolo con la statua in argento della Madonna della Lettera, realizzata da Lio Gangeri nel 1902, e del reliquiario del Capello.
L’edizione 2022 sarà contraddistinta da un’importante novità. Infatti la compagnia di traghettamento Caronte&Tourist, come avviene per la giornata del Ferragosto e per la processione della Vara, offrirà alla città uno spettacolo pirotecnico che oggi sarà eseguito dai giardini di Montalto con inizio alle 22. Lo spettacolo sarà curato dalla ditta “Fireworks sud Sicily Messina” del maestro pirotecnico Giovanni Arigò. Il gruppo imprenditoriale ha scelto così di contribuire alla realizzazione dei festeggiamenti offrendo un’attrazione che renderà ancora più suggestivo l’omaggio alla Patrona.
Oggi alle 11 la S. Messa nella Solennità della Madonna della Lettera sarà celebrata nella Cattedrale. Il pontificale sarà presieduto da monsignor Salvatore Pappalardo, arcivescovo emerito di Siracusa. Altre celebrazioni eucaristiche in cattedrale sono previste alle 8,30, alle 17 e dopo la processione per le vie cittadine, alle 21.
Nei giorni scorsi non erano mancate le iniziative che hanno aperto e arricchito il programma. In particolar modo quelle proposte dal Centro interconfraternale diocesano, nell’ambito del programma “Madonna della Lettera 2022”.
Ha suscitato particolare interesse da parte di tanti fedeli il canto tradizionale davanti a tre antiche edicole votive del centro, dedicate alla “veloce ascoltatrice”: a piazza Seguenza, sul Corso Cavour e in via I Settembre. L’evento è stato introdotto dal presidente del Centro interconfraternale diocesano Fortunato Marino e si è avvalso della direzione scientifica dell’etnomusicologo Mario Sarica, fondatore e curatore scientifico del Museo “Cultura e Musica Popolare dei Peloritani” di villaggio Gesso. La suggestiva esecuzione è stata affidata ad alcuni componenti della Corale Polifonica “San Nicolò”, diretta dal maestro Nazzareno De Benedetto che hanno dato vita a un intenso momento grazie a un testo in lingua dialettale recitato sotto forma di canto in cui è stata descritta la storia della Madonna della Lettera. Mercoledì scorso nella Basilica Cattedrale si è tenuta la conferenza “La produzione musicale in onore della Madonna della Lettera tra XVI e XIX secolo” a cura del prof. Demetrio Chiatto. È Intervenuta la Cappella musicale “Santa Maria Assunta”, diretta dal maestro don Giovanni Lombardo che ha eseguito, in prima assoluta, un antico inno a Maria SS. della Lettera composto dal maestro Emanuele Krakamp. Ieri sera a piazza Duomo si è tenuta l’inaugurazione di un colorato “Mosaico” a cura dell’associazione Paradisea e si è svolto il concerto della Scuola Corpo Musicale Città di Casalvecchio Siculo, diretta dal maestro Antonino Manuli e l’esibizione del gruppo di rievocazione “Compagnia Rinascimentale della Stella”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook