Domenica, 27 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Policlinico pubblica avviso per ufficio di comunicazione ma non per giornalisti
MESSINA

Policlinico pubblica avviso per ufficio di comunicazione ma non per giornalisti

di
comunicazione, giornalisti, policlinico, Messina, Sicilia, Società
Policlinico di Messina

Il Policlinico di Messina, dopo le polemiche degli anni scorsi, i ricorsi e le denunce relative all’istituzione di un ufficio stampa, rimasto senza giornalisti, decide di dotarsi di un ufficio integrato di comunicazione per i prossimi tre anni con tanto di ufficio stampa e pubblica l’avviso sul Mepa di Consip, il Mercato elettronico della Pubblica amministrazione. Il massimo della trasparenza. Il luogo virtuale per gli acquisti in rete della Pubblica amministrazione.

Solo che al Mepa possono accedere solo le aziende abilitate. A un comune mortale, a un giornalista, questo tipo di avvisi, sfuggono. E del resto un giornalista non può partecipare alla gara. Che è rivolta alle aziende e ai raggruppamenti di imprese che devono avere un fatturato triennale di almeno il doppio della base d’asta dell’appalto, fissato in 207 mila euro. Quindi a disposizione del servizio richiesto dall’azienda policlinico ci sono circa settantamila euro all’anno per pagare una squadra fatta da nove fior di professionisti. Alla gara, che scade oggi, possono partecipare aziende di tutti gli stati membri dell’Unione europea regolarmente abilitate a operare sulla piattaforma del Mepa.

Oggetto della gara il servizio di comunicazione integrata per i prossimi tre anni rivolta agli utenti, ai media, agli stake holders, agli studenti. Gruppo di lavoro richiesto: 1 manager capo progetto, figura direttiva manageriale con almeno vent’anni di esperienza con minimo il diploma di scuola secondaria superiore, 1 coordinatore esperto in comunicazione, laureato con almeno 15 anni di anzianità professionale, da computarsi successivamente al conseguimento della laurea, 1 coordinatore per lo studio preliminare, con documentata esperienza accademica nel settore delle Scienze psicologiche, 1 esperto in social media manager, laureato e con anzianità lavorativa di almeno tre anni, 1 esperto senior in amministrazione aziendale, responsabile dei rapporti logistici ed amministrativi con l’azienda, titolo di studio minimo diploma di scuola secondaria di secondo grado. E ancora: 2 giornalisti professionisti laureati con almeno otto anni di attività professionale maturata sia all’interno di testate giornalistiche che negli uffici stampa, 1 grafico web designer, con anzianità lavorativa di almeno tre anni, 1 operatore montatore video con almeno 15 anni di anzianità lavorativa.

In offerta occorrerà indicare, figura per figura, il professionista su cui si intende puntare con tanto di curriculum. L’eventuale sostituzione dovrà essere fatta in caso di aggiudicazione con un professionista bravo quanto quello sostituito o più bravo. Nessun riferimento al contratto di tipo giornalistico da applicare per i due giornalisti che dovranno curare i rapporti con la stampa, approntare una rassegna stampa ed essere presenti tanto a Palermo quanto a Messina e, all’occorrenza, in altre sedi ed avere un rapporto di rilievo con testate del settore sanità e generaliste. Il contratto potrà essere prorogato per il tempo necessario ad indire un’altra gara.

Nella piattaforma del Mepa domanda della PA e offerta delle imprese si incontrano. Uno strumento digitale attraverso il quale le PA possono acquistare beni e servizi offerti da fornitori abilitati, per importi inferiori alla soglia comunitaria prevista di 207.000 euro. Il MePA è gestito da Consip.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook