Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ALLA CARITAS

Quando il gioco d'azzardo diventa una dipendenza, presentato libro a Messina

Si è tenuto questa mattina, nella sede della Caritas diocesana di Messina, l’incontro con don Armando autore, con Mimma Scigliano, del libro “Mettersi in gioco? L’azzardo dalle storie di dipendenza alle strategie per combatterlo”.

Il testo racconta e documenta un fenomeno sociale molto diffuso, del quale non si ha ancora una percezione profonda.

Il filo narrativo è rappresentato dalle testimonianze di giocatori patologici, in percorso di recupero presso la Comunità residenziale di Festà, in provincia di Modena.

Alle loro storie s’intrecciano le voci di operatori, attivisti e collaboratori della campagna “Mettiamoci in gioco” - della quale don Armando è portavoce nazionale - un osservatorio privilegiato sui temi del gioco d’azzardo: i costi economici e sociali, i rischi sanitari e per la collettività, le facce di una dipendenza “senza sostanza”, difficile da intercettare e da prevenire, il limite tra il gioco legale e quello illegale.

All’incontro introdotto dal direttore della Caritas diocesana padre Nino Basile,  che rientra nell’ambito delle iniziative per la terza Giornata mondiale dei Poveri, è intervenuto anche lo psichiatra e psicoterapeuta Roberto Motta, già direttore del DSM Messina nord, che si è soffermato sulle cause ed effetti del rapporto tra dipendenze e salute mentale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook