Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA STORIA

Alberto, l'ingegnere messinese emigrato in California: ha lavorato con Amazon e Walmart

Alberto Montagnese, Messina, Sicilia, Società
Alberto Montagnese

Settembre è il mese delle partenze, il tempo in cui la diaspora dei giovani verso l'estero si rinnova e lo strappo si acuisce. L'estate del ritorno alla casa e alle radici finisce e gli “expat”, rientrano nei Paesi dove i talenti fioriscono e i titoli sono spendibili. Uno di questi addii è la storia di Alberto Montagnese, che dopo le ferie di agosto, da Messina ritorna in California. Anche lui, come tanti messinesi, saluta la famiglia: la mamma neurologa, il papà ortopedico, la sorella che vive anche lei all'estero, a Monaco di Baviera, dove si occupa di malattie neurologiche rare.

Il giovane Montagnese, classe 1987, è un ingegnere informatico, che ha seguito la traiettoria di studi Messina-Milano-USA, entrando in un mercato del lavoro che premia il merito. Ha frequentato il liceo Seguenza e il Politecnico di Milano, dove ha conseguito la laurea triennale e la laurea specialistica in inglese. Ha partecipato ad un programma di doppia laurea con la University of Illinois di Chicago, dove ha ottenuto la laurea specialistica (Master of Science in computer science).

Nel mondo del lavoro è entrato subito, ha fatto un colloquio telefonico per una posizione di ingegnere informatico/sviluppo web, con la società di consulenza informatica “Grio”, con sede a San Francisco; ha preso un volo, superando brillantemente il colloquio. Dopo tre anni ha voluto cambiare, con assunzione nell'azienda di consulenza “Slalom Consulting”. Ha collaborato per conto di Slalom con aziende della “Fortune 100” (le 100 aziende più grandi in America) come Amazon e Walmart. Si è licenziato da Slalom e a metà settembre comincerà a lavorare per la “Yelp”, il corrispettivo di TripAdvisor in America.

Parallelamente all'attività aziendale, Montagnese ha continuato la sua personale ricerca, creando, ad esempio, un'applicazione gratuita che è stata scaricata da più di centomila utenti e che conta circa 5000 contatti giornalieri, chiamata “Animated tabs,” che ha avuto una diffusione virale. Si tratta di un'applicazione per il browser Chrome che fa uso di Gif quando il navigatore in Internet apre una nuova scheda, su una schermata di Google normalmente grigia e statica. Insomma il giovane ingegnere messinese si muove con disinvoltura nell'area di San Francisco vicina alla Silicon Valley che è il centro mondiale dell'informatica. Ma in Sicilia ritorna, generalmente due volte l'anno. «Amo Messina - ci dice - nonostante le poche vacanze di cui dispongo, 15-20 giorni di ferie l'anno e la durata ed i costi dei voli, rientro sempre quando posso. Ogni tanto d'estate riesco a stare una settimana in più, quando mi consentono di lavorare a distanza. Promuovo sempre la mia terra e cerco di stare in contatto con amici e colleghi. Chissà che qualche opportunità mi riporti più vicino alla Sicilia ed alla mia famiglia».

Ma per la costruzione del percorso professionale, il suo presente è l'America: «Negli States ci sono tantissime opportunità lavorative - racconta Montagnese -, la Silicon Valley, nei dintorni di San Francisco dove aziende come Google, Facebook, Twitter, Tesla, Apple hanno i quartier generali, attrae centinaia di migliaia di ingegneri da tutto il mondo. Quando scrivo nel mio profilo Linkedin che sono in cerca di lavoro, vengo contattato da una media di 3-4 aziende a settimana. I ritmi lavorativi sono alti ma viene anche garantita una certa flessibilità. L'unica cosa che conta sono i risultati a fine anno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook