Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INIZIATIVA

Capo d'Orlando vuole dedicare il lungomare a Gino Paoli che lì compose "Sapore di sale"

di
capo d'orlando, gino paoli, lungomare levante, Gino Paoli, Messina, Sicilia, Società
Gino Paoli

Dopo il lungomare di ponente, dedicato a Ligabue, anche quello di levante per San Gregorio potrebbe essere intitolato ad un cantautore, Gino Paoli. Un artista che Capo d’Orlando ha amato da quel 1963 quando, ancora sconosciuto ed in tournè nella città paladina, s’innamorò del mare di San Gregorio decidendo di dedicare a quel mare “Sapore di sale”, una delle più belle canzoni d'amore mai scritte in Italia.

La proposta di dedicare al cantautore il lungomare è di tanti orlandini che, spettatori del programma di Massimo Gramellini di Rai Tre, le “parole della settimana”, hanno nuovamente appreso da Paoli quanto il mare orlandino l’abbia stregato.

“La canzone è nata durante un mio viaggio in Sicilia in cui era programmata una serata in un posto che si chiamava Capo d’Orlando e non c’era niente”, ha risposto Paoli alla sollecitazione di Gramellini sull’origine della canzone . E poi “Siamo rimasi lì un mese. Un mese con la spiaggia, niente di niente davanti le Eolie. Noi avevamo un motoscafo ,andavamo avanti ed indietro dalle Eolie. Col braciere facevano il pesce che si pescava , un mese così . Io sono tonato a casa e mi è sembrato di rientrare in un mondo che non mi piaceva. Invece c’era un mondo lì che mi piaceva molto". E’ lì, insomma, tra quel fazzoletto di blu che separa Capo d'Orlando dalle Eolie che è venuta fuori “Sapore di sale”.

Le dichiarazioni di Paoli hanno riacceso negli orlandini la fiammella, mai sopita, di legare “Sapore di sale” alla storia della città.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook