Sabato, 25 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
L'APPUNTAMENTO

Messina, folla di fedeli per ricordare padre Annibale

di

Una folla di fedeli si è stretta ieri pomeriggio nella Basilica di S. Antonio attorno al suo santo fondatore, Annibale Maria di Francia, apostolo della preghiera per le vocazioni e padre degli orfani e dei poveri, canonizzato il 16 maggio 2004 da Papa Giovanni Paolo II.

Una devozione, scrive la Gazzetta del Sud in edicola, cresciuta nel tempo per il canonico messinese nato nel quartiere Avignone le cui spoglie mortali, custodite nel santuario rogazionista, sono meta ogni anno di migliaia di devoti. La processione per le vie limitrofe al Santuario con il prezioso busto reliquiario donato dalla città e la tradizionale benedizione delle gardenie in ricordo del miracolo fatto dal Santo a un fioraio della città, è stata preceduta dalla solenne celebrazione presieduta da mons. Giovanni Accolla e concelebrata dal rettore della Basilica padre Mario Magro.

«Padre Annibale è presente nel cuore dei messinesi",  ha ricordato padre Magro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook