Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Santa Teresa Riva, sì al bilancio consuntivo. Il commissario non arriverà
LA DISCUSSIONE

Santa Teresa Riva, sì al bilancio consuntivo. Il commissario non arriverà

di
Grazie ai voti della maggioranza. La minoranza contesta e lancia accuse

«State preparando la tempesta perfetta per i cittadini, ad una situazione congiunturale difficile per l’aumento delle bollette luce e gas aggiungerete centinaia di cartelle per le tasse comunali arretrate, che magari partiranno dopo le elezioni. Questa è un’Amministrazione insensibile che metterà in ginocchio la città».
È l’accusa lanciata ieri sera in consiglio comunale dal capogruppo di opposizione Nino Bartolotta, durante la discussione sul bilancio consuntivo 2021 poi approvato con gli otto voti della maggioranza e due astensioni della minoranza (assenti Cristina Pacher e Martina Lombardo), scongiurando così l’insediamento del commissario ad acta Antonio Garofalo (che non ha ancora preso contatti con il Comune), nominato dalla Regione il 3 agosto per il mancato rispetto del termine del 30 aprile.

Bartolotta ha parlato di rendiconto con tante ombre, contestando soprattutto una tassazione elevata che mette in difficoltà i contribuenti: «Si vuole dare la fotografia di un paese ricco che vive sugli allori ma non è così, basta con la favoletta che paghiamo meno degli altri - ha detto - abbiamo l’Imu al massimo, la tassa rifiuti aumentata del 30% in cinque anni e famiglie e imprese in grosse difficoltà. Il Fondo crediti dubbia esigibilità è di 12,3 milioni di euro, somme che non sappiamo se incasseremo - ha aggiunto - essere virtuosi non è questo, abbiamo superato il primo gradino degli otto della scala degli enti strutturalmente deficitari (si viene classificati tali con 4 parametri negativi su 8, ndc) per la bassa capacità di riscossione, che si ferma intorno al 50%. Troppi soldi spesi per tarantelle e balli con appena 30 persone, questo è oppio per il popolo - ha accusato Bartolotta - se vogliamo diminuire le tasse dobbiamo rinunciare alle cose superflue».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook