Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Messina, centrodestra e centrosinistra in stallo: perdita di tempo o strategia?

Messina, centrodestra e centrosinistra in stallo: perdita di tempo o strategia?

di
Messina, Politica
I deputati Pietro Navarra e Franco De Domenico

Sembra esserci un grande patto, non scritto, tra Centrodestra e Centrosinistra, con un obiettivo preciso: non far tornare a Palazzo Zanca i “deluchiani”. L’ex sindaco, in questi anni, ha ribadito infinite volte un concetto: «Non abbiamo fatto toccare palla a chi avrebbe voluto mettere le mani sulla città». E oggi, le due coalizioni principali vorrebbero restituire pan per focaccia: «De Luca non deve toccare più palla».
È in quest’ottica che assume un’altra “luce” tutto quello che sta accadendo finora, le apparenti indecisioni e incertezze ai rispettivi “tavoli”. E se fosse tutto calcolato? Il Centrodestra, in fondo, ha già deciso: sarà Maurizio Croce il candidato sindaco. Lo vogliono i “musumeciani”, la destra di Diventerà Bellissima, lo vuole Beppe Picciolo, lo stratega del “un colpo alla botte e uno al cerchio”, è una candidatura che piace a Fratelli d’Italia e sulla quale si ritrova Forza Italia, dopo che Matilde Siracusano ha fatto capire in ogni modo di voler continuare il suo impegno parlamentare. C’è solo una componente, in questo momento, un po’ più riottosa delle altre, ed è la Lega al cui interno c’è Nino Germanà, il deputato messinese, che sta insistendo con forza per essere lui il candidato sindaco dell’intero schieramento.

Si dice che Maurizio Croce sia un nome che non dispiaccia nemmeno al Centrosinistra, quanto meno a quella parte – la componente Navarra-De Domenico – che non ha fatto mistero di voler riproporre in riva allo Stretto alleanze allargate come avvenuto a livello nazionale o europeo, i cosiddetti “modelli Mario Draghi” o “Ursula Von der Leyden”. Da qui nascono i “maldipancia”, soprattutto a Sinistra, come testimoniano lo “sfogo” recente del consigliere comunale Alessandro Russo e i segnali più volte lanciati da Domenico Siracusano, coordinatore di Articolo Uno, veri e propri avvertimenti all’intero Centrosinistra, perché non perda più tempo nella condivisione dei progetti e nella scelta del candidato o candidata, e perché non snaturi i propri valori.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook