Mercoledì, 03 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus a Messina, il sindaco De Luca: "Ordinanza ancora valida"
IL CASO

Coronavirus a Messina, il sindaco De Luca: "Ordinanza ancora valida"

coronavirus, Cateno De Luca, Messina, Sicilia, Politica
Cateno De Luca

"L'ordinanza che prevede l'autorizzazione del sindaco di Messina per attraversare lo Stretto è valida, fino a quando il Consiglio dei Ministri non si riunisce per annullarla". Lo dice il sindaco di Messina, Cateno De Luca, in diretta su Facebook. De Luca chiede che il Consiglio dei ministri, convocato per «domani», valuti la sua memoria difensiva prima di discutere l’ordinanza con cui il primo cittadino di messina obbliga chi attraversa lo Stretto a registrarsi 48 ore prima sulla banca dati on line. 

«La memoria difensiva che stiamo preparando in nottata», afferma, permetterà «allo stesso Consiglio un esame integrato della nostra Ordinanza con quelle, di contenuto analogo, emanate da altre Regione ed Enti Locali, per le quali non risulta sia stato avviato il procedimento straordinario dell’annullamento, adoperando un incomprensibile metro di giudizio sperequativo a danno del diritto alla salute dei Siciliani e che ci porta a ritenere che si stia attuando nei confronti del Sindaco di Messina una inutile e dannosa persecuzione».

De Luca è tornato ad attaccare il ministro Luciana Lamorgese: "Si è messo in moto un sistema per fare fuori il sindaco De Luca dal suo ruolo. Ministro Lamorgese, io non mi inchinerò, lei se vuole può dare il colpo mortale al sindaco De Luca". «Ritengo che sia una forzatura nei tempi e nei modi la richiesta e il rilascio del parere del Consiglio di Stato - conclude il Primo cittadino - anche in relazione a quella che è la posizione del Ministro dell’Interno, che proprio dal medesimo Consiglio risulta essere in aspettativa da settembre 2019. Mi permetto dunque di nutrire i miei dubbi anche in relazione ai modi con i quali è stata formulata la richiesta ed alla inconsueta celerità con la quale il parere è stato rilasciato».

Poi si rivolge a Musumeci: "La limitazione delle navi che ha decreato sta causando assembramenti. Imponga ai vettori di fare due uscite e due ingressi per pendolari e viaggiatori".

De Luca spiega che attraverso la banca dati è possibile individuare la destinazione dei viaggiatori che attraversano lo Stretto. "Io interpreto la rabbia del siciliani", dice De Luca.

De Luca spiega anche come funziona la sua ordinanza sui controlli sullo Stretto con la richiesta di autorizzazione: "Non viene violata la privacy e non c'è nessuna limitazione, è prevista soltanto una modalità di ingresso che semplifica il sistema farlocco dei controlli previsti dal Ministero".

Lunedì tutti gli esercizi commerciali rimarranno chiusi a Messina, ha ribadito De Luca. "Rimarranno aperti solo i panifici".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook