Martedì, 11 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Mercati di Messina, sale la tensione sull'ipotesi di trasloco a Villa Dante
COMMERCIO

Mercati di Messina, sale la tensione sull'ipotesi di trasloco a Villa Dante

di

Il tema dei mercati è dirompente. A tal punto da squarciare la calma in un settore affatto facile da gestire. Tra morosità e trasferimenti, il clima tra gli ambulanti rischia di infuocarsi. Fino a una più che probabile esplosione. Ieri, giornata convulsa su questo fronte, con benzina sparsa da più fronti.

Il primo a versarla è stato il consigliere comunale Savatore Sorbello, secondo cui il trasferimento dei commercianti a Villa Dante rappresenterebbe la panacea di tutti i mali. Innanzitutto, rimarca che i mercatali sono pronti a versare le rate pregresse se dovute e con morosità congrue, anche perché «il servizio» loro reso sino ad oggi «è stato insufficiente o inesistente ed è coinciso temporalmente con un calo vertiginoso delle vendite».

Da qui l'invito all'Amministrazione De Luca affinché incontri i venditori ambulanti e affronti il caso dell'assegnazione di «un'area centrale della città da destinare almeno un giorno su sei».

Non la pensa allo stesso modo il presidente della terza Circoscrizione Lino Cucè, a giudizio del quale l'idea è senz'altro «bizzarra»

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook