Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LO STRUMENTO

Parcheggi, Ztl e isole pedonali: Messina, cosa cambierà con il piano traffico

di

Premessa indispensabile: uno strumento di programmazione e di regolamentazione, anche il più snello ed efficace possibile, non può sciogliere d'incanto nodi che si sono aggrovigliati nel corso dei decenni.

Detto questo, per Messina il nuovo Piano urbano del traffico è, comunque, un passo avanti indispensabile, nel tentativo di rimettere ordine nel caos viario, di incrementare i livelli di sicurezza e vivibilità, di incentivare l'uso dei mezzi pubblici e di mettere la parola fine (si spera) alle insulse e sterili diatribe intorno alla pedonalizzazione degli spazi urbani.

Lo abbiamo anticipato ieri: nella prossima settimana, in ogni caso entro la prima decade di settembre, le due società (una di Perugia, l'altra di Bologna) incaricate di redigere il “Pgtu” (sigla che sta a indicare il Piano generale del traffico urbano), consegneranno studi, grafici, mappe ed elaborati all'Amministrazione comunale.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook