Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

"Carola Rackete vestita come un trans", bufera sull'assessore messinese Trimarchi

assessore messina, facebook, Enzo Trimarchi, Messina, Sicilia, Politica
Carola Rackete

Pioggia di polemiche sull'assessore alla Pubblica istruzione e alle Politiche culturali Enzo Trimarchi che sul social network Facebook si è lasciato andare ad un commento poco felice sui trans. Un commento definito dallo stesso sindaco Cateno De Luca "discriminatorio" tanto che il primo cittadino ha annunciato la revoca dell'incarico all'assessore. "Se non farà le sue scuse e saranno accettate dalla comunità trans e all'Arcigay, procederò con la revoca del mandato" ha detto De Luca.

Il commento "incriminato" è stato postato all'interno di una discussione che ruotava attorno all'abbigliamento di Carola Rackete, la "capitana" della Sea Watch, vestita "da trans quale e" ha scritto in risposta ad un utente il componente della giunta De Luca.

La bufera sull'assessore è iniziata con la dura critica dell'ex candidato a sindaco del PD Antonio Saitta che ha commentato "Ecco quali concetti esprime l’assessore alla pubblica istruzione e alla cultura di Messina. Da notare, oltre all’uso della lingua italiana, che si tratta di un Preside, ossia di un “educatore” delle nuove generazioni chiamato, tra l’altro, a vigilare sull’attività dei docenti".

Anche l'Arcigay Messina Makwan si è immediatamente dichiarata pronta a tutte le iniziative del caso sulla vicenda. " E' vergognoso - ha dichiarato Il presidente Rosario Duca- che un assessore alla Cultura anziché promuovere la cultura del rispetto, istiga all'odio verso la comunità lgbt ed in particolare verso le persone trans". Arriveranno le scuse, ancora non è certo se saranno accettate.

Sulla questione ha preso posizione anche il Movimento 5 Stelle con il capogruppo Andrea Argento: "A nome di tutto il mio gruppo consiliare chiedo le dimissioni immediate dell'assessore Enzo Trimarchi. È letteralmente vergognoso che l'assessore alla Cultura e alla pubblica istruzione del Comune di Messina screditi l'immagine della città intera con affermazioni che è davvero difficile commentare senza provare un profondo senso di imbarazzo". Argento chiede al sindaco Cateno De Luca di intervenire con estrema urgenza dopo il post dai toni omofobi dell'esponente della sua Giunta, "che già nel corso della campagna elettorale per le amministrative si era distinto per il tono offensivo dei suoi interventi sui social, oltre ad aver manifestato nel corso del primo anno di mandato la sua totale inadeguatezza a rappresentare un ruolo nevralgico per lo sviluppo culturale ed educativo di Messina".

Martedì 30, alle ore 9.30, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, l’assessore alla Cultura Roberto Vincenzo Trimarchi incontrerà, nel corso di una conferenza stampa, il presidente dell’Arcigay di Messina Rosario Duca e altri rappresentanti dell’associazione. Stamani l’assessore Trimarchi ha chiarito un equivoco scaturito sui social col presidente Duca nel corso di un incontro cordiale e distensivo. Il presidente dell'Arcigay e la comunità trans hanno insomma accettato le scuse dell'assessore, pur ribadendo anche al sindaco De Luca che "le decisioni su assessori scelti da lui, non possono essere demandati a terzi".

Trimarchi si è sospeso dalla carica di assessore. Non parteciperà ai lavori di giunta e non svolgerà le sue funzioni fino a quando non ci sarà un pubblico chiarimento già fissato per il prossimo martedì.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook