Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
PALAZZO ZANCA

Messina, il Consiglio comunale dice sì a una nuova partecipata: nasce la Patrimonio Spa

di

Sul filo di lana e per appena un voto in più, il Consiglio comunale ha detto sì alla costituzione di una nuova società partecipata, la terza creata da quando si è insediata l’amministrazione De Luca.

Dopo Arismè (l’agenzia per il risanamento) e Messina Social City (l’azienda per i servizi sociali), ecco la Patrimonio Spa, azienda che dovrà occuparsi della gestione e la valorizzazione del patrimonio comunale.

Un lungo dibattito ha preceduto la votazione, accompagnato da una serie di manovre e strategie che nel corso della seduta ha ribaltato una situazione che inizialmente sembrava portare ad una bocciatura della delibera.

La compattezza del centrodestra, alcune uscite strategiche dall’aula e l’ennesima spaccatura nel centrosinistra hanno favorito l’esito finale: 11 voti favorevoli (il centrodestra più Bonfiglio e Pergolizzi di LiberaMe), 9 voti contrari (il M5S più Gennaro, Gioveni e Antonella Russo del Pd) e un’astensione (Giannetto del M5S, “costretta” a presiedere la seduta al posto di Cardile del Pd, che ha lasciato i lavori).

Una nuova partecipata, dunque, va ad aggiungersi alla galassia delle società satellite di Palazzo Zanca. E De Luca, seppur a fatica, incassa un’altra volta il risultato.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook