Domenica, 16 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
RINNOVO ORDINE

Elezioni degli avvocati a Messina, sono 52 i candidati in corsa: i nomi

di

Alla fine dei giochi elettorali, dopo settimane di dissidi anche molto duri, riunioni e sessioni private e pubbliche molto roventi, voltafaccia e comunicati di botta e risposta, i candidati alla prossime elezioni per il rinnovo dell'Ordine degli avvocati di Messina sono ben 52.

Due fazioni definite, quantomeno in superficie, e altri professionisti in ordine sparso, che si propongono da indipendenti, volti vecchi e nuovi, qualche sorpresa. E sarà un “battaglia” proprio all'ultimo voto in quei tre giorni, ovvero il 27, 28 e 29 giugno prossimi.

Mercoledì scorso, nel corso di in una seduta di consiglio dell'Ordine che definire “infuocata” è poco, è stato bocciato il rinvio della consultazione, che proveniva da una parte dell'Avvocatura, con dieci voti contrari, nove favorevoli e un astenuto.

Alle 12 di ieri mattina è scaduto il termine per la presentazione delle candidature, che riportiamo in ordine di deposito.

Ecco i nomi: Anna De Luca, Natale Arena, Pasquale Gazzara, Michele Minissale, Alessia Giorgianni, Vincenzo Ciraolo, Giovanni Villari, Giuseppe Vadalà Bertini, Nunzio Cammaroto, Isabella Celeste, Daniela Chillè, Domenico Santoro, Tiziana Arcoraci, Antonio Cappuccio, Antonio Centorrino, Antonio De Matteis, Giovanni Giacoppo, Carla Grillo, Micaela Miceli, Vincent Molina, Nicola Nastasi, Aurora Notarianni, Maria Pagano, Felice Panebianco, Antonio Tesoro, Maria Flavia Timbro, Giuseppe Valentino, Antonino De Francesco, Pietro Venuti, Elena Florio, Frida Simona Giuffrida, Isabella Barone, Antonello Garufi, Claudia Vita, Angelo Crimi, Daniela Garufi, Assunta Lombardo, Francesco Ferraù, Giuseppe Irrera, Massimo Rizzo, Maurizio Cacace, Alessandro Billè, Alessandra Franza, Fortunato Strangi, Giuseppe Minissale, Luigi Mobilia, Nunzio Rosso, Rosa Nastasi, Patrizia De Luca, Sergio Rizzo, Saverio Antonio Arena, Luigi Giacobbe.

Contestualmente al deposito delle candidature, ieri sono state anche accolte le richieste dei legali che vogliono far parte della Commissione elettorale che sovraintenderà a tutte le operazioni prima e dopo l'apertura del seggio, e s'insedierà alla primi riunione utile del Consiglio.

Gli avvocati aventi diritto al voto a Messina sono poco meno di 2.800. Per i tre giorni fissati, le urne saranno aperte ininterottamente dalle 8,30 alle 13,30. Lo spoglio inizierà appena scadrà il termine ultimi di votazione del 29 giugno, quindi subito dopo le 13,30. Sulla scheda si possono esprimere fino a 14 preferenze, nel rispetto del genere (si tratta di 1/3 delle preferenze espresse).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook