Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
M5S

Nomine al Comune di Messina, Sciacca: logica spartitoria

di
m5s messina, nomine comune messina, Cateno De Luca, Gaetano Sciacca, Salvatore Mondello, Messina, Sicilia, Politica
Gaetano Sciacca

“Una logica spartitoria evidente. La vicenda giudiziaria del vicesindaco? Gravissima”. Così Gaetano Sciacca (M5S) commenta i due casi politici emessi la settimana scorsa: le nomine effettuate dal sindaco De Luca in commissione urbanistica e il caso giudiziario che coinvolge il vicesindaco Salvatore Mondello, condannato in appello a due mesi per aver firmato una perizia giurata falsa (pende un ricorso in Cassazione), con il Comune costituitosi parte civile nel 2014.

“Il sindaco parla di meritocrazia - attacca Sciacca -, ma per il suo concetto di meritocrazia è diverso dal nostro evidentemente. Il non aver preso posizione sul vicesindaco dimostra quanto siamo bravi ragazzi, perché non abbiamo voluto speculare su un fatto gravissimo. È un problema di etica, di morale, al di là dell’aspetto penale, l’accusa è aver giurato il falso su un atto. Voltare pagina è anche questo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook