Mercoledì, 29 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il bluff della raccolta differenziata a Barcellona. Il Consiglio all’oscuro dei rilievi
RIFIUTI

Il bluff della raccolta differenziata a Barcellona. Il Consiglio all’oscuro dei rilievi

di

Le contestazioni mosse per l’irregolare conferimento della differenziata, inviate già dal mese di giugno scorso dalla Caruter, che gestisce a Brolo le piattaforme presso le quali vengono conferiti carta e cartone e plastica, sarebbero state tenute nascoste per motivi ancora incomprensibili. L’ultima contestazione, in questi mesi da giugno al settembre – 7 per carta e cartone – e 3 per la plastica, risale allo scorso 10 settembre e parla di numerose e reiterate contestazioni per le quali nemmeno il consiglio comunale che ha dedicato sedute, poiché non è stato neppure informato.

Il carteggio relativo ai rapporti con le piattaforme di smaltimento è stato svelato dopo che l’opposizione consiliare ha effettuato l’accesso agli atti per verificare lo stato effettivo della raccolta differenziata. Adesso persino la Dusty, l’azienda che svolge il servizio, sostiene di non aver mai ricevuto alcuna contestazione dal Comune.

Sul caos rifiuti, che compromette il decoro urbano, il deputato regionale Antonio Catalfamo interviene per salvaguardare i cittadini e ripropone di rivedere la Tari: «Unica scelta – questa – per compensare i numerosi disservizi” patiti dalla popolazione».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook