Sabato, 22 Settembre 2018
MESSINA

Trischitta irrompe nello scontro Bramanti - De Luca

di
amministrative, bramanti, de luca, messina, trischitta, Messina, Politica
Trischitta irrompe nello scontro Bramanti - De Luca

Lo scontro De Luca-Bramanti in particolare la vicenda delle assunzioni all'Irccs Neurolesi, sta ormai caratterizzando l'intera campagna elettorale coinvolgendo un po' tutti i candidati alla poltrona di sindaco. Nè le minacce di querele di Bramanti ne le smentite di De Luca hanno allentato la tensione. A rincarare la dose oggi ci ha pensato Pippo Trischitta che ha voluto subito buttare altra benzina sul fuoco delle polemiche.

“Non credo che l’Irccs Centro Neurolesi sia fuori dall’agone elettorale, come dichiarato dal direttore generale Angelo Aliquò, ha detto Trischitta che sull'argomento ha indetto per domani una conferenza stampa. Facile immaginare nuove bacchettate tanto per l'ex direttore scientifico dell'Irccs Bramanti quanto per De Luca accusato di aver ritirato goffamente le accuse sulle “strane assunzioni” al Neurolesi giustificandosi con l’esistenza di “dichiarazioni anonime”. Per Trischitta solo particolare rispetto da parte di De Luca verso una candidatura anomala.

“Già un mese fa io stesso avevo supposto una questione di “opportunità” circa la candidatura di Bramanti - ha detto oggi Trischitta- in quanto ancora in quel momento direttore scientifico del Centro Neurolesi e a tutt’oggi componente del Consiglio Superiore di Sanità. Per tutte queste ragioni Trischitta è sempre più convinto che l’Irccs non sia fuori dalla competizione politico-elettorale ma che vi sia entrato quando Bramanti ha accettato la candidatura a sindaco, sotto la sponsorizzazione di chi ha presentato il disegno di legge salva Papardo, Luigi Genovese e dell' assessore regionale alla Sanità Razza.

Di tutt'altro tenore l'intervento del candidato del centrosinistra Antonio Saitta, che oggi ha lanciato l’hashtag #RispettoMessina. “Il confronto e la critica, reale o virtuale, non dovrebbero essere confuse con l'attacco personale, le ingiurie che possono trascendere ai limiti della diffamazione e l'odio per l'avversario”, ha scritto Saitta in un post - Auspico una campagna più serena e responsabile verso la città, verso i cittadini, nel rispetto di chiunque aspiri ad amministrare il Comune nei prossimi cinque anni”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X