Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Noi Magazine Il bello e il brutto del web: alla GDS Academy le indicazioni del Garante della Privacy
LE QUATTRO EDIZIONI

Il bello e il brutto del web: alla GDS Academy le indicazioni del Garante della Privacy

Domani il consueto appuntamento del giovedì con Noi Magazine, l'inserto dedicato all'istruzione "scritto dai ragazzi, fatto per i ragazzi" in tutte le edizioni di Gazzetta del Sud: Messina; Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo; Cosenza e Reggio. Sulle prime pagine la Giornata internazionale dei diritti dell'Infanzia e dell'adolescenza del 20 novembre, che sarà celebrata con un evento speciale: domani l'avvocato Guido Scorza, componente dell'Autorità garante per la protezione dei dati personali interverrà alla Gds Academy  alle 10 in diretta youtube sul canale di Gazzetta del Sud nell'ambito di un webinar promosso da Ses con Unime e Alumnime sul tema "I diritti dei minori e la rete: opportunità e rischi" . Sempre domani alle 13,30 sulle frequenze di Radio Antenna dello Stretto, un Noi Magazine tutto da ascoltare all'interno del programma "A Stretto Contatto" condotto da Antonella Romeo, che approfondirà i contenuti dell'inserto con la responsabile del progetto Natalia La Rosa. Alle 13,45 il servizio televisivo su Noi Magazine in onda durante il telegiornale di RTP:  sia la radio che la tv possono essere seguite anche in diretta streaming sul sito gazzettadelsud.it.
Domani in prima pagina nell'edizione di Messina gli approfondimenti sui diritti dei minori realizzati dai liceali del La Farina e dagli studenti dell'Istituto comprensivo Torregrotta, che dialogheranno con l'avvocato Scorza. Sempre in prima pagina  la Conferenza Regionale dell'Istruzione, promossa dall'assessorato regionale il 22 e 23 novembre a Palermo con gli interventi delle massime autorità in tema di scuola università e formazione. I lavori saranno aperti dalla ministra dell'Università Maria Cristina Messa e chiusi dal Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi. I liceali del Maurolico annunciano l'inaugurazione della panchina letteraria dedicata a Dante,  mentre quelli del Galilei scrivono di accoglienza. In tema anche la rubrica In Cucina con Noi dell'Istituto Antonello: protagonista un giovane studente nigeriano,  che ha inventato un cocktail e si prepara alla Maturità sperando in una famiglia che lo sostenga. Gli alunni  di Scaletta Zanclea dell'Ic Alì Terme hanno seminato una piantina da "tramandare" a i futuri iscritti,  mentre dall'Ic Cannizzaro Galatti si inneggia alla gentilezza e si saluta l'autunno con  piccoli lavori creativi. Il paginone centrale è dedicato alla lettura, con il pezzo di Giovanna Bergantin che descrive le iniziative Libriamoci e #ioleggoperché, cui hanno partecipato gli istituti Manzoni Dina e Clarenza, Giovanni XXIII, S. Margherita, Drago, Gravitelli di Messina, Trimarchi di S. Teresa e Foscolo di Barcellona. A farci comprendere  i tanti "perché" dell'amore per la lettura è una liceale dell'Archimede di Messina. Dal Collegio S. Ignazio mani tese verso i più bisognosi, mentre l'Istituto Nautico ci fa tuffare in un... mare di opportunità. L'Istituto Jaci commenta i temi legati alla conferenza Cop 26 sull'ambiente mentre dal Liceo Bisazza arriva il focus sul primo obiettivo dell'Agenda 2030, la lotta alla povertà. Di grande rilievo il tour della legalità promosso dal comando provinciale dei carabinieri in 200 scuole della città e della provincia: questa settimana raccontiamo gli incontri al S. Ignazio di Messina, e negli istituti comprensivi Balotta di Barcellona e poi a Patti e Montagnareale per parlare di bullismo e educazione digitale. Alle tematiche legate alla giornata del 4 novembre e alla festa dell'Unità d'Italia sono ispirati i lavori degli studenti degli istituti comprensivi La Pira Gentiluomo, Catalfamo e Pascoli Crispi, mentre dall'Ic S. Franceso di Paola arriva la descrizione di un "grande" personaggio... della porta accanto. Gli studenti della media Martino dell'Istituto comprensivo Tremestieri spaziano dalla "rivoluzione" della gentilezza all'analisi della situazione in Afghanistan, mentre l'Istituto Copernico dedica un ampio approfondimento al progetto Erasmus+ che li vede coinvolti. Dall'Istituto verona Trento, invece, l'appello accorato degli studenti a risolvere al più presto i disagi legati alla carenza di aule.
Il sociologo prof. Marco Centorrino analizza il "fenomeno" dei nuovi divi Maneskin, mentre sulla pagina Atenei dello Stretto gli studenti di UniVersoMe accendono i riflettori sulla possibilità di iscriversi contemporaneamente a due corsi di laurea, così come prevede l'iter legislativo che attende il voto del Senato. Nella stessa pagina, l'avvio del laboratorio di tecnica giornalistica Unime Gds Lab: una full immersion nella multimedialità del network Ses per gli studenti dell'Ateneo di Messina e in particolare per quelli che seguono i corsi di giornalismo.
Sull'edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo: Libri che passione! Sono oltre 2000 le iniziative organizzate a novembre nelle scuole calabresi per diffondere l’amore per la lettura. A raccontarlo è Giovanna Bergantin che illustra i progetti Libriamoci a #ioleggoperché, il tutto arricchito con i disegni realizzati dai bambini dell’Istituto comprensivo di Ricadi. Giovani lettori crescono anche all’IPSSEOA di Soverato, dove i ragazzi partecipano all’Agorà virtuale che mette in rete diverse scuole. Anche all’Ite “De Fazio” di Lamezia Terme riparte Libriamoci, in particolare puntando l’attenzione su  Mario Rigoni Stern.

L’istituto comprensivo di Ricadi ha invece realizzato delle casette-biblioteche nel cortile della scuola, diventate un luogo “magico” dove apprendere i saperi. Maratona di lettura all’IIS “Costanzo” di Decollatura, mentre ad aprire “Libriamoci” al Liceo Classico “Borelli” di Santa Severina  è stato l’attore Marco Bonini. Il Liceo  “Campanella” di Lamezia Terme ha voluto invece “celebrare” la Calabria: per questo ha incontrato il giornalista di Gazzetta del Sud e scrittore Arcangelo Badolati, in un viaggio nella terra di poeti, filosofi, scienziati ma anche dalle bellezze sconfinate. Le Consulte studentesche della Calabria promuovono la campagna vaccinale, alla luce anche dell’incontro avuto con l’immunologo Franco Locatelli. L’ITT “Malafarina” di Soverato racconta invece dell’entusiasmante viaggio in Portogallo nell’ambito dell’Erasmus. Per l'appuntamento con  “Eroi di Carta” curato da Liceo Classico “Borrelli” di Santa Severina: fari puntati sulla maga Circe. Dall’ITTL di Pizzo Calabro arriva invece la ricetta per contrastare la corsa dei prezzi del carburante.  Infine, l’Istituto comprensivo di Sant’Onofrio ricorda Antonio Barba, un cuore “folle” che ha lasciato il segno.

Sull'edizione di Cosenza: l’Iis di Cariati ha aderito a un progetto sociale messo in cantiere dall’Ufficio Migrantes diocesano dedicato a migrazioni, accoglienza e integrazione. I piccoli dell’Istituto comprensivo di Fuscaldo al teatro “Rendano” di Cosenza per “Europa InCanto”. Incontro speciale per l’Iis “Enzo Siciliano” grazie all’edizione 2021 di Libriamoci: hanno accolto lo scrittore Carmine Abate. Appuntamenti in tutti i plessi del Comprensivo “Luigi Settino” di San Pietro in Guarano dedicati all’amore per i libri e all’abitudine alla lettura. Al Comprensivo Rende Quattromiglia si gioca con le parole tra le pagine e i sogni. Gli alunni dell’Istituto comprensivo di Montalto Taverna raccontano il fascino della pagina scritta creando fiabe e racconti. I ragazzi dell’”Erodoto di Thurii” di Cassano dicono la loro sullo stop parlamentare al Ddl Zan. I liceali di Belvedere Marittimo accendono i riflettori sul destino del castello cittadino. Il Liceo scientifico “Enrico Fermi” di Cosenza volge lo sguardo al passato e alla sua storia, per salutare uno dei suoi più illustri docenti di Matematica e Fisica: Francesco Palmieri. L’Iis di Acri ha siglato un accordo con la fondazione dedicata a Costantino Mortati per accompagnare gli studenti tra legalità e cittadinanza digitale. Giornata di festa al Polo tecnico scientifico “Brutium” di Cosenza per l’inaugurazione dei campi di calcetto, volley e tennis, e d’una parete per il Climbing. All’Ic di Scala Coeli nonni intervistati dai nipoti-alunni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook