Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'ANALISI

Protesta al Santamaria Messina: sì alle denunce no al pubblico ludibrio

di

Stanare i fannulloni, bene. Denunciare magagne e assumere provvedimenti, bene. Ma additare al pubblico ludibrio le persone, con nome e cognome, senza possibilità di contraddittorio, sulla propria pagina social, oltre che da vigliacchi, è anche perfettamente inutile.

Se un sindaco sa che un suo dipendente non sta facendo il proprio dovere, ha tutte le possibilità di chiedere conto e ragione alla dirigenza, di arrivare anche a misure disciplinari, di informare degli atti le competenti autorità giudiziarie.

Ma un sindaco su due piedi non può licenziare nessuno. E non si crea così la cultura del lavoro e del rispetto delle regole, soprattutto quando si viene poi sanzionati dall'autorità garante proprio per il mancato rispetto delle regole durante la campagna elettorale.

Incattivire il clima sociale non risolve i problemi, anzi li incancrenisce. E oggi un uomo, a torto o a ragione, stava per gettarsi dalla terrazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook