Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Messina, la disperazione dei commercianti e il cinismo delle banche
CREDITO

Messina, la disperazione dei commercianti e il cinismo delle banche

di

Col cappio al collo. Strangolati dalla disperazione e dall'incertezza. Dagli effetti del coronavirus, e questo è evidente. Ma anche dagli istituti di credito che continuano ad operare come se da due mesi non ci fosse la pandemia e, dunque, chi non può più saldare le rate del mutuo o chi non ha potuto evitare la scopertura nel conto è solo un “cattivo pagatore” e va richiamato ai suoi doveri, altrimenti gli si pignora tutto.

Dai Dpcm che cambiano di ora in ora agli annunci improvvidi. Strangolati anche dalla prospettiva di una riapertura che molti temono sia solo un boomerang, perché presuppone costi maggiori rispetto ai miseri ricavi. E dopo due mesi di totale inattività, sarebbe solo la beffa che si aggiunge ai danni subiti.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook