Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Messina, da domani riaprono profumerie, fotografi e punti vendita per bimbi
L'ORDINANZA

Messina, da domani riaprono profumerie, fotografi e punti vendita per bimbi

di

Da domani a Messina qualcosa cambierà rispetto al passato. In particolar modo, nel mondo del commercio ci sono aperture, ma anche nuove regole in vigore per i proprietari e per gli acquirenti, prove generali di quello che vedremo da maggio. La lista degli esercizi commerciali che dieci giorni fa si era allungata grazie all'aggiunta di librerie e cartolerie, adesso potrà contare anche su: negozi di fotografia, profumerie e quelli che vendono, abbigliamento per i bimbi e neonati. La settimana scorsa, quest'ultima categoria era rimasta esclusa dalle riaperture in città (ma è successo anche in altre regioni d'Italia), nonostante le disposizioni nazionali. Ora anche Messina, con l'ordinanza 132, finalmente si è allineata, sgombrando il campo da ogni accavallamento normativo, foriero spesso di disorientamento nei cittadino.

La riapertura non riguarderà solo i negozi di vestiti per bimbi specializzati, ma anche quegli esercizi che vendono genericamente abbigliamento ma che, va sottolineato, potranno aprire i soli reparti dedicati ai più piccoli e interdire quelli per i ragazzi, uomo e donna. Non è affatto certo che domani tutti i commercianti di tali categorie decideranno di aprire. Perché farlo per un quarto dello spazio può non essere conveniente e perché le norme sulla sanificazione, anche dei vestiti, non sono facili da applicare. Attenzione: possono aprire anche i negozi di calzature che vendono scarpe per bimbi e neonati, ma limitatamente a questi prodotti.  Altra novità della prossima settimana sarà quella degli orari. Cadono le differenziazioni che hanno segnato le prime sei settimane di crisi sanitaria. Viene meno la divisione fra i negozi che chiudevano alle 13 e quelli che lo facevano alle 18. Adesso, tutti gli esercizi commerciali autorizzati al dettaglio resteranno aperti secondo gli orari previsti nello loro licenze. In pratica, stop all'effetto coprifuoco e più gente potrà spostarsi di pomeriggio, giustificata dalla necessità di andare in un negozio che non sia un supermarket.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook