Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Taormina punta su due carte per il rilancio: marketing e sicurezza sanitaria
CRISI ECONOMICA

Taormina punta su due carte per il rilancio: marketing e sicurezza sanitaria

di
coronavirus, crisi, turismo, Mario Bolognari, Messina, Sicilia, Economia
Isola Bella, Taormina

Alle porte di una stagione già compromessa, in cui la parola d'ordine sarà quella di "salvare il salvabile", Taormina già si proietta nel 2021 e il sindaco Mario Bolognari preannuncia l'obiettivo di «una forte campagna di comunicazione all'estero» per promuovere nei prossimi mesi la “perla dello Ionio”. La capitale del turismo siciliano, sin qui, è riuscita ad evitare di far registrare dei casi di contagio da Covid 19 e così pare intenzionata a puntare anche su questo aspetto nel cercare di promuovere il proprio territorio come destinazione sicura. A distanza, insomma, di tre anni dal G7 che lanciò allora Taormina come città sicura contro il pericolo del terrorismo, adesso si pensa di sottolineare l'affidabilità della situazione sanitaria, cercando al contempo di tenere alti i livelli assistenziali dell'ospedale San Vincenzo, che è punto di riferimento per la salute di un intero comprensorio.

«Le condizioni del turismo siciliano ed in particolare della nostra realtà taorminese sono tragiche e siamo di fronte ad un anno ormai fortemente compromesso nel fatturato e nelle presenze - afferma Bolognari -. Di questa situazione dobbiamo prendere atto, affrontare intanto con grande attenzione queste ulteriori settimane che mancano da qui alla conclusione del lockdown, continuando a contrastare il rischio di diffusione del virus. Il turismo straniero non ci sarà e dovremo puntare su aperture parziali, con limiti tecnici dettati dalle restrizioni per l'emergenza sanitaria. Chi riapre dovrà far bene i conti perché potrebbero essere più le spese che gli introiti. Non credo all'esistenza di una fase 1 e di una fase 2, come se prima si combatte la malattia e poi dopo si riapre. C'è un'unica fase strettamente connessa e una sola risposta all'epidemia, con la necessità di continuare a tenere alta la guardia contro il virus".

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook