Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AMBIENTE

Rifiuti, si sblocca l'impianto di Pace a Messina: la Regione impegna 15 milioni

di

Nel giorno della visita della Commissione parlamentare sulle attività illecite legate al ciclo dei rifiuti (del sopralluogo al depuratore di Mili riferiamo a pagina 17), tra Regione e Comune si apre un tavolo di confronto che porta a un risultato giudicato importante dall'Amministrazione, perché alla fine dovrebbero arrivare a Messina 15 milioni di euro per la realizzazione di nuove infrastrutture di vitale rilevanza per il settore del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti.

Nel pomeriggio, a Palazzo Zanca, si è riunito il tavolo tecnico al quale hanno preso parte, insieme con il sindaco Cateno De Luca e l'assessore Dafne Musolino, il consulente del presidente della Regione, l'ing. Giuseppe Pollicino, il presidente della Srr, l'ing. Russo, i vertici della Messina Servizi con il presidente Pippo Lombardo e l'ing. Roberto Lisi, il dirigente del Dipartimento Servizi ambientali, l'ing. Francesco Ajello.

L'ing. Pollicino ha «confermato l'impegno della Giunta Musumeci per la realizzazione degli impianti pubblici, che saranno realizzati con somme interamente a carico della Regione». Messina ha ottenuto la conferma della realizzazione dell'impianto complesso di Pace, che prevede la realizzazione di un impianto di “Tmb”.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook