Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL DATO

Solo un messinese su tre paga i tributi comunali

di

Il sospetto che non tutti facessero il loro dovere, in questi anni, era venuto a molti, ma adesso ci sono anche i numeri a inchiodare Messina al suo ruolo di città di “furbi e fantasmi”.

La dettagliata relazione sul primo anno di attività dell'amministrazione De Luca, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, custodisce i dettagli di una crisi di partecipazione tributaria di dimensioni preoccupanti. Solo per restare alla Tari, il tributo più comune e generale che tutte le famiglie e gli esercizi commerciali devono pagare, solo un messinese su tre è in regola. Un altro terzo della popolazione non la paga ( i furbi) e poi ci sono altri 35.000 utenti che per il Comune neanche esistono ( i fantasmi), eppure gettano la spazzatura come tutti gli altri.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook