Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
OCCUPAZIONE

Anno nero per il turismo a Messina, persi 3mila posti di lavoro

di

Cosa succede se anche il settore che viene definito da molti come il volano (o forse sarebbe meglio chiamarlo “ultimo baluardo”) per lo sviluppo e la crescita della città, arranca? La prima metà del 2019 tratteggia un quadro a tinte fosche dell'economia peloritana e neanche il comparto turistico, quello che per intenderci potrebbe e dovrebbe più facilmente innalzare i livelli di occupazione, è capace di creare lavoro.

Anzi, in quasi tutti i rami, se si rapportano i dati del 2018 a quelli, tuttavia ancora parziali, del 2019, il segno meno è la costante, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola. Meno 1.009 posti di lavoro in alberghi e strutture similari; meno 235 addetti in alloggi per le vacanze e per soggiorni brevi; -31 in aree di campeggio; - 16 in attività legate ai servizi di ristorazione; -1.479 dipendenti di ristoranti e sistemi di ristorazione mobili; -616 unità di personale in bar e altri esercizi senza cucina. L'unico segno positivo riguarda gli addetti al catering con 34 lavoratori in più rispetto al 2018 a Messina e provincia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook