Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LAVORO

Giovani in fuga da Messina, mobilitazione per frenare l'esodo

di

L'idea degli “Stati generali di Messina”, intesi come strumento di mobilitazione per affrontare l'emergenza demografica, collegata a sua volta alla drammatica crisi socio-economica e di identità della nostra città, è condivisa da più parti.

Anche se poi bisogna intendersi sui metodi e sugli obiettivi, sulla forma e sulla sostanza, su chi deve intestarsi il ruolo di cabina di regia e su quali azioni strategiche possono essere portate avanti in modo il più possibile concertato e unitario.

«Come Cgil - spiega il segretario generale Giovanni Mastroeni sulla Gazzetta del Sud in edicola -, da tempo denunciamo l'aggravarsi della crisi economica del nostro territorio che ha raggiunto livelli di gravità senza precedenti. Messina e il suo territorio  metropolitano hanno avuto nell'ultima fase una grave crisi economica che ha fatto crescere enormemente il numero dei disoccupati, ha fatto aumentare il numero dei giovani che sono andati via".

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook