Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SITUAZIONE DRAMMATICA

Le cifre del disastro a Messina, l'Istat: "Un territorio sempre più povero"

di

Essere contenti o sgomenti? Questo è il dilemma. Da un lato, le misure di sostegno destinate alle fasce più deboli. Dall'altro, l'emergere di cifre che confermano la drammaticità della crisi strutturale di Messina, ricompresa nella più generale situazione economico-sociale del Sud.

Reddito di cittadinanza, salario minimo garantito, cantieri servizi e ora anche le Borse lavoro. Sono tutti provvedimenti che cercano di innalzare i livelli di tutela delle categorie più svantaggiate e di dare un appiglio contro la disperazione all'esercito di disoccupati che popola le nostre contrade. Ma rischiano di essere solo palliativi.

I numeri dicono molto, se non tutto: 9 mila domande per il Reddito di cittadinanza nel solo capoluogo, 20 mila in tutta la provincia. E ancora: 2350 istanze presentate nei mesi scorsi per i cantieri servizi che dovrebbero essere avviati entro breve tempo. Per capire la portata del disastro socio-economico messinese, le aride cifre vanno accompagnate da altri spunti, come quelli forniti proprio ieri, nel corso del convegno svoltosi a Palazzo Zanca, dal direttore dell'Inps Mastrojeni: «Il dato che fa riflettere è che sul totale delle domande per il Reddito di cittadinanza c'è una forte presenza, circa il 20%, delle persone nella fascia 31-40 anni, cioè quando teoricamente un lavoro si dovrebbe avere». E poi ci sono le percentuali della disoccupazione a Messina che lievitano inesorabilmente, sulla base delle ultime rilevazioni Istat.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook