Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

Messina, manovra per evitare lo sciopero dei mezzi pubblici

di

Il tentativo è duplice: scongiurare lo sciopero indetto all'Atm da cinque sindacati su sei (Cgil, Uil, Ugl, Cisal e Orsa, non ha invece aderito la Cisl) per venerdì mattina; e spaccare, ancora una volta, il fronte sindacale. Operazione che è già riuscita più volte, in questi primi mesi di amministrazione De Luca. Quale tra i due obiettivi sia prioritario è poco importante: la manovra dell'amministrazione De Luca punta a ottenere il bottino pieno.

Un assaggio si era avuto sabato, con una conferenza stampa convocata con un chiaro intento: gettare ombre sul ruolo giocato dalle organizzazioni sindacali all'interno dell'azienda trasporti. Da qui il vero e proprio dossier su aumenti di livello, selezioni interne, permessi sindacali, straordinari, turni. Il siparietto finale tra il sindaco di Messina Cateno De Luca ed il segretario dell'Orsa Mariano Massaro, con l'esplicito invito del sindaco a non “mischiarsi” con Cgil e Uil, è stato di fatto un preludio all'incontro avvenuto ieri pomeriggio a Palazzo Zanca.

Con la seconda tappa della “manovra” anti-sciopero. Non c'era De Luca, pare per questioni di salute, erano presenti invece il vicesindaco Salvatore Mondello, il presidente di Atm Pippo Campagna insieme agli altri componenti del Cda Francesco Gallo e Roberto Aquila, e il direttore generale facente funzioni Natale Trischitta.

I disagi principali esposti dai sindacati, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, si sono concentrati sul «difficile momento che sta vivendo l'azienda e le incognite legate al passaggio dall'azienda speciale Atm alla nuova Spa».

Questo, secondo una nota di Palazzo Zanca, l'esito: «Il vicesindaco Mondello ha preso atto di quanto dichiarato dalle organizzazioni sindacali, illustrando quanto già è stato fatto affinché la nuova azienda nasca su basi solide e un patrimonio adeguato, ribadendo al contempo la necessità di garantire un efficiente servizio di trasporto alla collettività. Il presidente Campagna ha comunicato che sono in pagamento gli stipendi della mensilità di febbraio».

Oggi nuova riunione, stasera si saprà se lo sciopero è confermato o meno.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook