Sabato, 23 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
PALAZZO ZANCA

Un budget di 80 mila euro per la Scuola degli Antichi Mestieri di Messina

di
80 mula euro, messina, Scuola antichi mestieri, grazia magazzù, nino principato, salvatore de francesco, tobia rinaldo, Messina, Sicilia, Economia
Il sindaco Cateno De Luca mentre suona la zampogna alla presentazione della Scuola

La zampogna “a paro” e i friscaletti. Il ricamo e cucito e l’opera dei Pupi. L’artigianato e le tecniche agrarie. C’è questo e altro, nella “Scuola degli antichi mestieri e delle tradizioni popolari messinesi”. Fortemente voluta dall’amministrazione De Luca (è un must del sindaco) e finanziata per 80 mila euro dalla Regione, la “Scuola” è già attiva e arrivano i primi provvedimenti finanziari, firmati tutti il 31 dicembre dal dirigente alle Politiche culturali Salvatore De Francesco.

La commissione interna di Palazzo Zanca aveva già nominato il 21 dicembre il Comitato scientifico per promuovere le varie attività. Tre i membri: l’etnomusicologa Grazia Magazzù, direttore; l’architetto Nino Principato, esperto; Tobia Rinaldo, coordinatore. Per ognuno di loro, un compenso di 1.500 euro lordi.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Messina in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook