Giovedì, 17 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
MOBILITA'

Trasporti sullo Stretto, Caronte & Tourist annuncia l'arrivo di tre nuove navi

caronte & tourist, nave gemella elio, trasporti stretto di messina, Max Garrubba, Tiziano Minuti, Messina, Sicilia, Economia
Elio, la prima nave a basso impatto ambientale

"Per i trasporti sullo Stretto il prossimo anno il gruppo potrebbe inaugurare una nuova nave gemella della Elio, il moderno traghetto ad alta tecnologia che abbiamo messo in servizio quest'anno, che è il primo nel Mediterraneo che ha come carburante Lng, a basso impatto ambientale". A dirlo il responsabile del personale e della comunicazione di Caronte & Tourist Tiziano Minuti durante il secondo meeting dei dipendenti del gruppo a bordo della nave Elio.

"Anche per le isole minori della Sicilia - continua Minuti - si preannuncia un altro investimento importante per rinnovare la flotta: due nuove navi per Lampedusa e Pantelleria, molto performanti e capaci di attraccare in condizioni meteo marine avverse, perchè spesso c'è un problema di questo tipo.

Un gruppo quindi che è solido e ribadisce il suo attaccamento al territorio, e in questo senso ci sono alcune iniziative che portiamo avanti da anni come 'Onde sonore'. Lo facciamo per sopperire spesso alla carenza delle istituzioni, che per mancanza di fondi non possono organizzare iniziative simili. Quest'anno 'Onde Sonore' ha un direttore artistico Max Garrubba, bluesmen tra i più noti del panorama musicale nazionale e la manifestazione artistica sarà sulla nave Elio".

Alla nota degli armatori ribatte stizzito l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone «La costruzione e l’acquisto delle due nuove navi per le isole minori, ma noi speriamo di arrivare a quattro inserendo anche le Eolie e le Egadi, sarà finanziata – precisa Falcone - per il 70 per cento dai fondi statali intercettati dal Governo Musumeci, dopo una lunghissima trattativa, nel marzo scorso. Alla restante parte, il 30 per cento, si farà fronte o con economie regionali o col contratto di servizio. È proprio di oggi – prosegue l’assessore - una mia telefonata, abbastanza esplicita, all’ingegnere Franza, con la quale ho chiesto che, già da primavera 2019, vengano messe in campo due navi, adeguate, che non siano catorci come quelli che purtroppo, a causa di precedenti contratti, vengono finora utilizzati per Pantelleria e Lampedusa. Mi dispiacerebbe – conclude l’assessore Falcone - che toni spocchiosi possano incrinare la disponibilità che la Regione ha avuto, nei confronti del gruppo, sino a questo momento».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook