Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Vertenza Liberty Lines, l'incontro al ministero si chiude con un nulla di fatto

Si è conclusa con un nulla di fatto la riunione indetta al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tra i rappresentanti dei ministeri dei Trasporti e del Lavoro e i vertici della Liberty Lines, la compagnia di navigazione trapanese che sino allo scorso 30 settembre collegava Messina con Reggio Calabria.

“Ci auguriamo che nella prossima riunione, fissata per il 4 dicembre, venga fatta maggiore chiarezza da parte delle istituzioni sia sul futuro dei lavoratori che sui tempi necessari alla predisposizione del nuovo bando pubblico di gara - si legge in una nota - Oggi abbiamo partecipato alla riunione, su invito del Ministero, per rappresentare la nostra forte preoccupazione per il futuro occupazionale dei 72 lavoratori della Liberty Lines, in esubero dopo che è scaduto il bando relativo ai collegamenti marittimi veloci tra Messina e Reggio Calabria".

"Ci saremmo aspettati qualcosa di più di una riunione interlocutoria, considerato che il 10 dicembre si concluderà la procedura di licenziamento e i lavoratori si ritroveranno senza lavoro e senza prospettive per il futuro”, conclude la note. Come noto, alla scadenza del bando triennale, il servizio di collegamento è stato affidato provvisoriamente alla Bluferries, società del gruppo Rfi, in attesa della predisposizione di un nuovo bando.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook