Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Messina, in scena "Tornando a casa" nel decennale della morte del prof Giuseppe Cavarra
IL 4 DICEMBRE

Messina, in scena "Tornando a casa" nel decennale della morte del prof Giuseppe Cavarra

“Tornando a casa” è il titolo della performance di letture, musica e testimonianze, nel decennale della scomparsa del prof. Giuseppe Cavarra, che andrà in scena domenica  4 dicembre, alle 16.30 nella Sala “Turiddu Currao” del Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani di Villaggio Gesso.

Studioso della cultura popolare siciliana e raffinato poeta, il prof. Cavarra, al quale il Museo dei Peloritani ha intitolato lo scorso anno la Biblioteca multimediale di cultura siciliana, oltre a firmare originali contributi di conoscenza sul patrimonio di tradizione, a partire da quello di Limina, suo paese d’origine, e della Valle D’Agro’, ha fondato e diretto la rivista di cultura “Pagnocco” e ha dato vita,  fra le tante iniziative culturali, ad originali spettacoli incentrati su temi di cultura popolare, coinvolgimento i suoi allievi, avvalendosi della collaborazione musicale di Mario Rizzo e del suo ensemble strumentale-vocale “Arghenon” e dell’apporto delle invenzioni scenografiche di Piero Serboli. Davvero speciale è stato poi il legame che lo ha unito al Museo dei Peloritani, condividendone da sempre la missione di studio e ricerca e trasmissione dei saperi demoetnoantropologici.

A far emergere il suo alto profilo di poeta al Museo dei Peloritani Valeria Alessi, attrice che in più occasioni ha collaborato con il prof  Cavarra, darà vita alla lettura di “Conifere”, ultimo e splendido lascito poetico dello studioso liminese. Ad introdurre le sequenze di lettura drammatizzata,  ci sarà la chitarra del giovane e talentuoso Mariano Scarpaci - fra gli allievi di sicuro successo del prof. Nicola Oteri, docente di chitarra classica al Conservatorio  “Corelli” di Messina – che eseguirà temi musicali originali scritti da Mario Rizzo. All’evento prenderanno parte il Sindaco di Limina  Filippo Ricciardi, il quale ha già preannunciato la realizzazione nel centro collinare della Valle d’Agro’di uno spazio bibliografico ed espositivo dedicato appunto al prof. Cavarra, la sorella Antonina del prof. Cavarra, Francesco Coglitore, con il quale lo studioso ha condiviso tanti lavori documentaristici, il poeta ‘ibbisoto Pippo Bonaccorso, di cui Cavarra ha scritto nella raccolta a lui dedicata dal Museo peloritano,  e ancora Mario Rizzo, “voce  musicale” di Cavarra, e Mario Sarica curatore scientifico della realtà etnografica di villaggio Gesso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook