Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Una giuria di studenti per il premio Ciak Scuola: la novità del Taormina Film Fest
CINEMA

Una giuria di studenti per il premio Ciak Scuola: la novità del Taormina Film Fest

Ciak Scuola Film Fest continua l’impegno di promuovere la cultura della fruizione cinematografica, facendo ingresso nel Taormina Film Fest 2020, ove ha allestito un premio per i film in gara, affidando ad una giuria di studenti il compito di scegliere il vincitore.

Il riconoscimento è stato tributato la sera del 19 luglio al lungometraggio austriaco “Oskar & Lilli” di Arash T. Riahi, durante la cerimonia di premiazione al teatro Antico.

Nato da un recente accordo tra il concorso nazionale per la Cinematografia scolastica e Videobank, società organizzatrice del Tao Fest, il premio è stato frutto di un’attenta analisi sui film in gara di un gruppo di trenta allievi, provenienti dagli istituti messinesi Verona Trento e Maurolico e dall’istituto tecnico tecnologico Leonardo Da Vinci di Milazzo. “Oskar & Lilli”, storia di due giovanissimi rifugiati ceceni, ha colpito i ragazzi “per la capacità di coniugare momenti di intensa drammaticità con atmosfere di distensione e serenità, l’impeccabile regia e le magistrali interpretazioni dei protagonisti Leopold Pallua e Rosa Zant”.

«La tecnica con cui è stato realizzato il film nella sua semplicità riesce a trasmettere le forti emozioni di una storia toccante e drammatica, ma allo stesso tempo solare». A parlare è il coordinatore della giuria John Bungay, allievo del liceo Maurolico. «Questa esperienza è stata una sfida – ci dice – per l’unicità del progetto e il coordinamento a distanza degli studenti. Ma è stato interessante vedere come il pensiero di noi giurati si integrasse nel verdetto finale».

«È stato interessante visionare in anteprima film da tutta Europa – afferma Elisa Mangano del Verona Trento – capire il loro stile e i loro messaggi attraverso le immagini. Abbiamo scoperto una cinematografia diversa, per tematiche e generi, che da spettatori non frequentiamo abitualmente».

Sulla stessa linea anche Vladimir D’Angelo del Da Vinci: «È stato un lavoro molto formativo: significativi i contenuti e interessante l’ascolto in lingua originale, come le interpretazioni degli attori in diverse lingue». Grande soddisfazione da parte del presidente del Ciak Scuola Sergio Bonomo per il recente sodalizio col Tao Fest e per l’impegno dei giovani giurati: «I ragazzi si sono approcciati al ruolo con serietà ed hanno fatto lavoro di squadra fino alle 3 del mattino. Ringrazio quindi il Taormina Film Fest, in particolare Maria Guardia Pappalardo e Lino Chiechio di Videobank, e la Fondazione Taormina Arte per l’opportunità che hanno offerto agli studenti».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook