Mercoledì, 26 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Giornata della Memoria, concerto nella chiesa Santa Maria Alemanna
L'INIZIATIVA

Giornata della Memoria, concerto nella chiesa Santa Maria Alemanna

Le leggi razziali del 1938, preludio all’orrore che si è consumato con la Shoah, sono una triste pagina di storia che anche gli italiani, con la firma del re Vittorio Emanuele III, hanno vissuto e pagato. “L’umanità negata. Per ricordare, per non dimenticare” è il titolo del concerto evento che l’amministrazione comunale assieme al conservatorio “A. Corelli” ha organizzato nella chiesa di “S. Maria Alemanna” a Messina.

Un momento di grande riflessione affinchè, come ha detto l’assessore alle politiche sociali Alessandra Calafiore, “quella cesura culturale e umana oltre che storica, creata dalle leggi razziali, non lasci spazio all’indifferenza di chi ancora oggi calpesta la dignità umana”.

Un dialogo a più voci fra il giovane attore Antonio Mundo, autore e voce recitante del monologo “Mi chiamo Youssef e ti stavo aspettando” e i musicisti Gianfranco Brundo al sax e Nicola Oteri alla chitarra, che hanno proposto una performance musicale legata a quel particolare periodo storico. Un “paradosso epocale” che per noi siciliani, popolo di tradizione e cultura radicata, sarebbe difficile da accettare passivamente: così l’assessore alla cultura Enzo Caruso ha sottolineato l’importanza di ricordare il passato non come “semplice e suggestiva evocazione, ma attenta e documentata analisi dei fatti e di ciò che ne è conseguito”. All’evento erano presenti i giovani ospiti dei Centri socio educativi della città assieme ad alcuni anziani di “Casa Serena”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook