Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Cultura, lo scrittore calabrese Saverio Strati ritorna in libreria con “Tibi e Tàscia”
LIBRI

Cultura, lo scrittore calabrese Saverio Strati ritorna in libreria con “Tibi e Tàscia”

di

Ritorna in libreria Saverio Strati, lo scrittore di Santagata del Bianco, scomparso a Scandicci (Firenze) nel 2014, che nel 1977 vinse il Premio Campiello con il romanzo “Il selvaggio di Santa Venere”.

Posto ormai Corrado Alvaro nella dimensione, e dignità, della classicità, Strati, scrittore realista, che in tutti i suoi romanzi ha riprodotto e denunciato le ingiustizie sociali della Calabria , resta non solo il più “grande narratore” calabrese della seconda metà del Novecento, ma un autentico fuoriclasse della letteratura italiana; un narratore dalla storia umana e letteraria esemplare. Strati ritorna con “Tibi e Tàscia”, romanzo pubblicato in prima edizione nel 1959.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook