Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
AVVOCATO E SCRITTORE

Libri, una strana coppia di poliziotti tra Messina e le nevi di Bolzano

di

"Messina è una città alla continua ricerca di identità che il mio poliziotto, Tanino Barcellona, si porta dentro. È un vuoto che si scontra con il conflitto irredentista in atto, oggi come ieri, in Alto Adige". Guglielmo Pispisa, avvocato messinese e scrittore, torna in libreria con un nuovo libro.

Membro del collettivo Kai Zen, co-firma un giallo classico, “Tutta quella brava gente”, pubblicato nella collana Nero Rizzoli (pp. 384 €18,50), spalla a spalla con i grandi nomi del genere, da Sandrone Dazieri a Maurizio De Giovanni. Una prima volta indimenticabile “celata” dietro l'alias Marco Felder, dietro cui troviamo lo stesso Pispisa e il giornalista bolzanino Jaadel Andretto (anche lui parte del quartetto Kai Zen).

Una scelta controcorrente che non premia l'ego, semmai la voglia di raccontare la storia di due poliziotti molto diversi, almeno a prima vista: il messinese Tanino Barcellona e l'alto atesino Karl Rottensteiner; un ragazzo del Sud con tutto il suo background gastronomico-nostalgico e un cowboy figlio delle montagne che somiglia al mitico Serpico.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook