Sabato, 25 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCONTRO

Il socialismo e la sinistra di oggi in un incontro a Messina

"La sinistra non ha perso, la sinistra si è persa e l'unico modo per ritrovarsi è tornare alle origini del socialismo democratico e alla lotta per i diritti di uguaglianza e inclusione". Con queste parole Giuseppe Provenzano, vice direttore della Svimez (Associazione per lo Sviluppo dell'Industria del Mezzogiorno), ha presentato a Messina il suo libro "La sinistra e la scintilla-Idee per un riscatto".

Davanti a un salone gremito, nella chiesa di Santa Maria Alemanna, la cronista di Repubblica Manuela Modica e il costituzionalista Antonio Saitta, ex candidato a sindaco del Pd, hanno commentato, assieme a Provenzano, gli spunti offerti da un volume che non rappresenta soltanto una critica al renzismo, ma più in generale a come la sinistra ha interpretato la II Repubblica, a come non abbia prodotto, pur essendo al governo, veri mutamenti sociali a vantaggio dei più deboli.

"Non è però - ha chiarito Provenzano - un libro sulla sconfitta, offre invece un'alternativa per riemergere e tornare a quelle lotte per i valori su cui si è fondata la sinistra, su tutti il lavoro e l'uguaglianza sociale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook